A Chernivtsi, gli invasori russi hanno aperto il fuoco su edifici residenziali e civili, bombardando due scuole locali. Lo ha riferito l’amministrazione militare regionale di Chernihiv su Facebook, riferisce Ukrinform.

Due scuole a Chernihiv, bombardate dalle truppe russe

“La sera del 6 marzo e lunedì notte, 7, le truppe russe hanno bombardato le famiglie di Chernivtsi e le infrastrutture civili. Le scuole 19 e 20 sono state colpite. Non ci sono stati incendi nella scuola 20 a seguito del bombardamento. È scoppiato un incendio a Scuola 19. Una persona è rimasta ferita. Sul posto sono state inviate unità di intervento del Servizio di emergenza dello Stato”, si legge nel comunicato ukrinform.net.

L’incendio è scoppiato in altri 10 località nella regione di Chernihiv nelle ultime 24 ore, tredici persone sono state soccorse. Tre persone sono state uccise e due sono rimaste ferite. Secondo Chernihivoblenergo JSC, 110 insediamenti nella regione rimangono senza fornitura di elettricità a causa delle ostilità in corso. Ove possibile, sono in corso lavori di restauro.

La guerra con gli invasori russi è in corso in Ucraina dal 24 febbraio. Le truppe russe bombardano e distruggono le infrastrutture chiave e le famiglie. In Ucraina è stata imposta la legge marziale ed è stata annunciata una mobilitazione generale.

L’Ucraina ha ufficialmente tentato a processo contro la Federazione Russa presso la Corte penale internazionale delle Nazioni Unite all’Aia.

I corridoi umanitari proposti sono “inaccettabili”

Il vice primo ministro ucraino Iryna Vereșciuk ha descritto i sei corridoi umanitari della Russia come “inaccettabili”.

Delle quattro città menzionate nella proposta russa, solo Mariupol e Sumy hanno vie di fuga verso altre parti dell’Ucraina. Tutte le altre rotte portano direttamente alla Russia o alla Bielorussia, un alleato chiave della Russia nella guerra.

“Questo è un modo inaccettabile per aprire corridoi umanitari. La nostra gente non andrà da Kiev alla Bielorussia per poi essere trasportata in aereo nella Federazione Russa”, ha affermato Vereshchuk. BBC.

Domenica notte, la Russia ha inviato una lettera in cui proponeva una finestra temporanea di cessate il fuoco alle 10:00 ora russa (07:00 GMT). In risposta, l’Ucraina ha inviato le sue condizioni in particolare alla Russia aprire corridoi per evacuare le persone nell’Ucraina occidentale – lontano dalla Russia.

Vereshchuk ha invitato gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia ad aiutare a stabilire i corridoi. I cittadini ucraini dovrebbero poter lasciare le loro case sul territorio ucraino, ha affermato un portavoce del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

“Allora ci è semplicemente venuto in mente. La sofferenza delle persone viene utilizzata per creare l’immagine televisiva desiderata”, ha detto il portavoce in un sms citato da Reuters.

Previous article“L’amicizia con la Russia è forte. Le prospettive di cooperazione sono molto ampie”, hanno affermato i funzionari cinesi
Next articleKiev sta per essere presa d’assalto dalle truppe di Putin. Cosa dicono gli ucraini