Le forze dell'esercito ucraino hanno colpito una nave della marina russa nel Mar Nero 1

Questo è ciò che afferma Serhiy Bratchuk, portavoce del quartier generale operativo dell’amministrazione militare regionale di Odessa, riferisce Ukrinform. “Distruggeremo il nemico. Meno una nave da guerra nemica. Il nemico subisce perdite. Buon lavoro, ragazzi. Gloria alle forze armate “disse Bratchuk.

Nave della marina russa nel Mar Nero, colpita dall’esercito ucraino

Il quartier generale operativo non ha fornito dettagli sul colpo alla nave da guerra nemica.

“Non c’è ancora conferma se si trattasse di una nave pattuglia o di un razzo, ma è certamente una nave meno”, ha detto Bratchuk.

Dettagli dei corridoi umanitari proposti dalla Russia

Delle quattro città citate, solo la più piccola – Mariupol e Sumy – ha vie di fuga verso altre parti dell’Ucraina.

L’elenco completo delle rotte è stato pubblicato dall’agenzia di stampa russa Ria, citando un organismo di nuova costituzione chiamato Quartier generale di coordinamento interdipartimentale per la risposta umanitaria in Ucraina.

Mariupol

Percorso 1 – Novoazovsk, Taganrog, Rostov, sul Don (Russia), poi in aereo, su strada o in treno verso una destinazione prescelta o un luogo di detenzione temporanea.
Percorso 2 – Portivske, Mangush, Republica, Rosivka, Bilmak, Polohi, Orehiv, Zaporizhzhya (Ucraina).

Charkov

Nekhoteyevka, Belgorod (Russia), poi per via aerea, stradale o ferroviaria.

Sumy

Percorso 1 – Sudzha, poi Belgorod con qualsiasi mezzo di trasporto.
Percorso 2 – Sumy, Golubivka, Romny, Lokhvitsya, Lubny, Poltava (Ucraina).

Kiev

Hostomel, Rakivka, Sosnovka, Ivankiv, Orane, Chernobyl, Gden’, Gomel (Bielorussia), poi in aereo per la Russia
Il comunicato aggiunge che l’esercito russo effettuerà “un controllo oggettivo ininterrotto dell’evacuazione, anche con l’ausilio di droni”.

Dominik Stillhart, direttore delle operazioni per il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR), è intervenuto al programma Today di BBC Radio 4. “, Ma ci sono ancora problemi che confermano i dettagli di qualsiasi accordo di cessate il fuoco – a permette ai civili di uscire dalle città bombardate.

Stillhart ha affermato che la sfida era per le due parti raggiungere un accordo che fosse “concreto, perseguibile e accurato”. BBC. Ha aggiunto che finora ci sono stati solo accordi “di principio”, che sono stati subito rotti per mancanza di precisione in termini di percorsi e chi può usarli.

Illustrando il suo punto di vista, ha affermato che alcuni membri del personale del CICR hanno cercato di uscire da Mariupol domenica su un percorso concordato, ma se ne rese presto conto “Allora ci è semplicemente venuto a conoscenza. Ecco perché è così importante che le due parti abbiano un accordo preciso in modo da poterlo facilitare sul campo”.

x
Previous article“Il suono degli spari non è qualcosa in cui precipitarsi”.
Next article“L’amicizia con la Russia è forte. Le prospettive di cooperazione sono molto ampie”, hanno affermato i funzionari cinesi