In un breve editoriale sul quotidiano di Leopoli Vissoki Zamok, il giornalista Oleksiy Hontcharenko, che scrive abitualmente per l’Ukraïnska Pravda, fa appello ai soldati russi. “Nessuno vuole andare in guerra, te lo immagini? Tutto quello che devi fare è essere catturato dall’esercito ucraino e trasformarti immediatamente in un pacifista”. corriere internazionale.com.

Il vero problema della Russia è il Cremlino

“Se nessuno vuole entrare in guerra con i russi, come puoi capire: chi sta sganciando bombe sulle città ucraine? Forse non tutti i russi sono piccioni della pace? Eppure, appena ne prendiamo uno, dice che non l’ha fatto t voglio andare in guerra. Ma perché troviamo occupanti con le armi in mano sulla nostra terra, quando non abbiamo invitato nessuno? È un mistero. In conclusione, nessuno vuole andare in guerra, ma la guerra continua comunque .

C’è un politico, un certo Vladimir Putin. Ha costruito la sua intera carriera su bugie, ricatti e manipolazioni. È lui che vuole la guerra. Ma non vuole farlo di persona. Grazie al loro dittatore, i russi hanno un’eccezionale opportunità di venire a morire sulla nostra terra. O di essere fatto prigioniero e poi riportato in patria, che non riconosceranno più.

Perché non ci sono più soldi. Non c’è economia. Voglio dire, non ci sono soldi, ma ci sono sempre soldi per la guerra. Non ci sono perdite, ma devi mobilitarti. Questa non è una guerra, ma un’operazione speciale. In tal caso, perché il Cremlino sta pensando di introdurre la legge marziale nell’intera Federazione Russa? “

Oleksiy Hontcharenko continua il suo appello e ne parla Soldati russi al fronte morire, non sapendo perché sono lì.

“I soldati vogliono morire per questo? Nessun problema. Ma sarebbe bene iniziare a chiedersi come ci sono arrivati. I giovani che Putin sta mettendo nelle nostre posizioni devono salvare il suo Paese. Perché il nostro unico problema è la lotta contro gli occupanti. I russi hanno un altro problema: hanno un parassita senile al potere.

Continueremo a fare prigionieri e chiedere loro perché sono venuti da noi. Se non vogliono rivivere l’intero incubo della guerra, è tempo di prendersi cura del loro piccolo zar. Non devi morire per qualcosa che conta solo per lui. Quello che manca in Russia è un militare vecchio stile. Perché finché i parassiti non sono stati completamente eliminati dal corpo, non è possibile alcun recupero.

Non vuoi combattere? Vai a casa e dillo, non ai combattenti ucraini. Oppure chiedi a chi ha voluto questa guerra fin dall’inizio. Perché Putin, nella sua paranoia, è già pronto a mandare i bambini al macello. Ci difenderemo, avremo il nostro esercito e il nostro paese per noi stessi. Ma Putin ha il suo bunker e le sue guardie. E così, il vero problema della Russia è facile da risolvere, non c’è bisogno di venire in Ucraina”, ha aggiunto, in conclusione.

Oleksiy Honcharenko è un politico ucraino, presidente del Consiglio regionale di Odessa e leader dell’organizzazione pubblica “Quality of Life”. Nel 2014 è stato eletto alla Verkhovna Rada nella lista del partito del blocco Petro Poroshenko. Nelle elezioni parlamentari del 2019 in Ucraina, Hocharenko è stato rieletto candidato indipendente nel collegio uninominale.

Previous articleL’unica condizione imposta dalla Russia all’Ucraina per la cessazione della guerra. Quello che il Cremlino chiede a Zelensky
Next articleIl blocco di Facebook da parte della Russia è un “atto di intimidazione” contro l’Occidente