Il mondo intero sta cercando di trovare una soluzione alla crisi in Ucraina, soprattutto dopo che Vladimir Putin ha allertato i suoi impianti nucleari. Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha parlato per tre ore con il presidente russo e ha cercato di scoprire come risolvere la questione. Il primo ministro britannico Boris Johnson afferma di avere un piano per fermare l’invasione dell’Ucraina.

Boris Johnson presenterà il “Piano d’azione internazionale”

Boris Johnson è uno dei leader in Europa che è stato molto coinvolto nel tentativo di fermare il conflitto armato dall’Ucraina, iniziato per ordine di Vladimir Putin. Il Regno Unito ha rapidamente sostenuto e attuato tutte le sanzioni economiche imposte alla Russia.

Il primo ministro britannico afferma di avere un piano in sei punti per fermare l’invasione russa dell’Ucraina e la perdita di vite umane.

“Il presidente russo Vladimir Putin deve fallire e dobbiamo assicurarci che fallisca in questo atto di aggressione.

Non basta esprimere il nostro sostegno all’ordine internazionale basato sulle regole, ma dobbiamo difenderlo dai persistenti tentativi di riscrivere le regole con la forza militare”, ha affermato il Primo Ministro di Londra.

Guerra Ucraina Russia corridoio di evacuazione

Il piano non prevede l’azione militare, ma ha molte misure che rovineranno l’economia russa, scrive The Guardian. La Gran Bretagna vuole accelerare le sanzioni contro gli uomini d’affari russi e propone una coalizione umanitaria internazionale per aiutare il popolo ucraino. Il piano sarà portato in parlamento lunedì per l’approvazione.

Il primo ministro britannico cercherà di mobilitare la comunità internazionale per questo scopo. Così, lunedì incontrerà i primi ministri di Canada e Paesi Bassi, e martedì riceverà a Londra i leader di Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia (il gruppo di Visegrad), paesi che affrontano un afflusso di rifugiati causato dall’invasione.

Avvertimento ai servizi segreti britannici

Il servizio di intelligence britannico ha presentato dati preoccupanti. Secondo un rapporto ufficiale, le forze russe stanno attaccando molto aree dell’Ucraina dove vivono i civili.

“L’entità e la forza della resistenza ucraina continuano a sorprendere la Russia, che ha risposto prendendo di mira le aree popolate in diversi luoghi, tra cui Kharkov, Chernigov e Mariupol”.afferma il documento preparato dai servizi di intelligence, pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale.

La conclusione è che la Russia vuole demoralizzare le truppe ucraine, ma anche i civili. Una tattica simile è stata utilizzata in Cecenia nel 1999 e in Siria nel 2016.

Previous articleLa Russia accusa l’Ucraina di prepararsi a costruire armi nucleari. “Hanno ricevuto materiale radioattivo dagli Usa, hanno distrutto documenti”
Next articleL’Ucraina accusa nuovamente la Russia di non aver rispettato il “cessate il fuoco” e di aver sparato sui civili. “Due bambini sono morti”