Si è parlato molto del fatto che l’esercito russo non è molto preparato e che sta attaccando l’Ucraina con tattiche antiquate e antiquate. E le immagini di enormi, vecchie e squallide bombe trovate nei cortili delle persone sembrano giustificare coloro che hanno dubitato della forza del Cremlino. I proiettili russi vengono trasformati in trofei dalla gente del posto.

Le bombe dei russi, trasformate in trofei dagli ucraini

L’esercito russo ha attaccato l’Ucraina per ordine del presidente Vladimir Putindopo diversi mesi di esercitazioni al confine tra i due paesi. Era il decimo giorno di guerra, e il numero delle vittime in entrambi i campi è molto alto. Molte persone sarebbero morte se i russi avessero usato armi di qualità, ma molti dei proiettili non sono esplosi.

La stessa cosa è accaduta a Chernihiv, dove tre bombe sono cadute a terra come massi, ma non sono esplose. Sono arrivati ​​nei cortili della gente e per le strade, e la gente del posto ha approfittato dell’opportunità, si è preso gioco del problema e ha posato con loro. Alcuni hanno scherzato e l’hanno detto “I russi hanno dimenticato di usarli nella seconda guerra mondiale”.

Che bombe sono queste? È il famoso modello FAB-500, che pesa, come suggerisce il nome, cinquecento chilogrammi, utilizzato nei paesi dell’ex Unione Sovietica. Il primo modello fu lanciato nel 1954 e dopo 12 anni apparve un prodotto leggermente migliore che poteva essere fissato più saldamente sui jet da combattimento. Quest’ultimo modello è stato ampiamente utilizzato negli anni ’80, durante la guerra in Afghanistan, ma anche in Siria da aerei russi e siriani.

“Il Ministero delle situazioni di emergenza riferisce che tre bombe aeree FAB-500 sono state trovate nei cantieri vicino a Chernivtsi. Secondo i dati preliminari, sono apparse dopo lo schianto dell’aereo degli invasori russi”, si mostra in un’informazione ufficiale del Ministero delle situazioni di emergenza dell’Ucraina.

Il “favorito” di Putin abbattuto in Ucraina

Sabato è uscito un video in cui un aereo russo è stato abbattuto da un razzo. I giornalisti di Bigkyiv scrivono che il pilota è stato trovato vivo e trattenuto e la bomba di cui era equipaggiato l’aereo non è esplosa nemmeno dopo l’atterraggio forzato.

Il pilota è stato elogiato dallo stesso presidente Vladimir Putin dopo una missione di successo in Siria.

x