Il Gran Maestro sostiene che se riesce a conquistare l’Ucraina, Vladimir Putin non si fermerà e continuerà la guerra, e il prossimo obiettivo sono i paesi della NATO. Garry Gasparov, un eccellente stratega, ha fatto una lista di misure che dovrebbero essere prese con urgenza contro il presidente russo per fermarlo.

Garry Kasparov: “Se distrugge l’Ucraina, non possiamo fermarlo”

“La guerra di Putin in Ucraina è entrata nella fase successiva, la distruzione e l’uccisione dei civili. Anche questo passo fa parte della guerra mondiale di Putin, una guerra contro il mondo civilizzato con i diritti internazionali, le democrazie e qualsiasi minaccia al suo potere.

Dobbiamo fermare Putin ora, se non gli impediamo di distruggere l’Ucraina e di commettere questo genocidio contro il popolo ucraino, ci sarà una prossima volta e sarà nei paesi della NATO con una minaccia nucleare senza precedenti.

Le mie raccomandazioni: Non sto chiedendo alla NATO di attaccare direttamente la Russia, ma posso parlare dalla storia e ho conoscenza di Putin. È un dittatore e se distrugge l’Ucraina, non c’è modo di fermarlo. Non cerchiamo di evocare l’assassino dal suo bunker negli Urali. Il messaggio è per coloro che eseguono i suoi ordini. Lo faranno? Volete tutti morire?

Rimandiamo la Russia all’età della pietra tecnologica. Il boicottaggio dell’industria petrolifera non sarà necessario se la tecnologia non è disponibile. L’industria chiuderà. Questo richiederà sacrifici, riorganizzazione e aumento della produzione. È sempre tragico che i cittadini soffrano ma non siano bombardati nelle loro case come gli ucraini. Ogni elemento della società russa deve fare pressione su Putin per dargli una scelta tra sé e gli altri. Alcuni lo sosterranno, ma per quanto tempo?

Un chiaro messaggio ai generali della Russia che saranno annientati se toccano anche solo un centimetro di un paese della NATO. Mandate tutte le armi, compresi gli aerei bloccati, in Ucraina. Ogni giorno che l’Ucraina resiste ci dà l’opportunità di comunicare questa catastrofe alle persone che possono davvero fermare Putin, il popolo della Russia, dagli oligarchi ai comandanti ai manifestanti.

Lasciatelo libero. La velocità è la chiave per fermare i loro pagamenti e confiscare i loro beni prima che li nascondano. Minacce come non so cosa li aspetta non hanno alcun effetto se Putin non vi crede. Mostraglielo.

A tutti i politici e ai media: smettete di chiamare Putin presidente! È un dittatore. Le parole hanno molto potere. Non merita un titolo democratico”, ha scritto Garry Kasparov sul suo account Twitter.

Previous articleCorrispondenza speciale dall’Ucraina. I bambini dicono di non poter più camminare,
Next articleQuali sono i cinque scenari che potrebbero far finire la guerra in Ucraina