Ecco come potete contrastare e persino curare queste allergie:

Elimina gli allergeni alimentari

Inizierete eliminando rigorosamente l’allergene e sostituendolo con dei non allergeni, il che significa che per 3-6 mesi eviterete quel cibo.

Per cominciare, considera un minimo di 3 mesi.

Leggete le etichette sulle lattine e sulle confezioni, chiedete ai camerieri dei ristoranti e assicuratevi di evitare un particolare cibo. Se è uno dei tuoi preferiti, devi avere la forza di volontà di rinunciarvi e probabilmente passerai attraverso alcuni sintomi di astinenza specifici della disintossicazione per alcuni giorni.

Tenete presente che questi stati significano anche la fine della sofferenza allergica e il rilascio di sintomi assillanti, cronici, fisici, mentali ed emotivi e alla fine del programma vi sentirete così bene che non vi mancheranno i cibi allergici. I sintomi da astinenza sono un’intensificazione dei sintomi che hai già, tra cui mal di testa, stanchezza, disturbi del sonno, ansia, depressione, irritabilità, intorpidimento, dolori articolari, disturbi digestivi e forti voglie di cibo. Un trattamento efficace per aiutare a prevenire gravi sintomi di astinenza è l’integrazione terapeutica di vitamina C (prendere 1 g all’ora fino a 12 g al giorno per 3 giorni consecutivi).

Mangiare molta frutta e verdura

Mangiare frutta e verdura riduce il potenziale di allergia e fornisce un sacco di antiossidanti e altri nutrienti.

Mangiate il maggior numero possibile di alimenti biologici, specialmente quelli che mangiate crudi e con la buccia, come mele, pere, bacche, pomodori e carote. Molti frutti e verdure sono ricchi di quercetina, un nutriente antiallergico che funziona come un antinfiammatorio calmando qualsiasi reazione avversa. Le verdure più ricche di quercetina sono cipolle rosse, spinaci, carote e broccoli, e la frutta include mele, uva rossa, ciliegie, prugne, fragole e bacche, specialmente mirtilli e mirtilli. Se sei un bevitore di caffè, prova a sostituirlo con un tè ricco di quercetina.

Meno cereali e latticini possibile

La ricerca degli esperti dell’OMS ha rivelato molti fatti sui pericoli di una dieta ricca di latticini e glutine o almeno di cereali con gliadina. Riduca l’assunzione di grano e diversifichi la sua dieta in modo che non includa quotidianamente cereali e latticini.

Mangiare avena senza gliadina e cereali senza glutine come grano saraceno, riso, quinoa, mais e miglio.

Consumul de alimente prin rotație

x
1
2
3
Previous articleFate attenzione al sapone che usate. Questo ingrediente comune irrita e può danneggiare la pelle nel corso del tempo.
Next articleChi è Noemi Totti? E’ la nuova fidanzata dell’ex calciatore? Totti e Ilary sono in crisi?