Il mercato al dettaglio è sovrasaturo di vari tipi di saponi, ma la maggior parte sono essenzialmente gli stessi, perché tutti contengono un detergente chimico duro chiamato laurilsolfato di sodio (SLS). Questo detergente chimico è un prodotto di emulsione

Il mercato al dettaglio è sovrasaturo di vari tipi di saponi, ma la maggior parte sono essenzialmente gli stessi perché tutti contengono un detergente chimico duro chiamato laurilsolfato di sodio (SLS). Questo detergente chimico è un emulsionante dannoso che rimuove l’olio dai capelli e dalla pelle.

SLS è economico per la produzione su larga scala di saponi commerciali, ma è un ingrediente sicuro? E come influisce sulla pelle?

Un gruppo di sette esperti in dermatologia, farmacologia, chimica e tossicologia ha analizzato il laurilsolfato di sodio. Compongono The Cosmetic Ingredient Review (CIR) – un gruppo che analizza e valuta la sicurezza degli ingredienti cosmetici. Il gruppo è indipendente e i suoi risultati sono pubblicati nella letteratura scientifica disponibile al pubblico.

L’SLS causa un’irritazione della pelle che può peggiorare nel tempo a causa dell’esposizione e della concentrazione.

CIR ha scoperto che il laurilsolfato di sodio causa irritazioni negli esperimenti sugli animali e in alcuni esperimenti sull’uomo. Hanno anche scoperto che una maggiore concentrazione di detergente è più irritante per la pelle. CIR considera lo SLS sicuro solo in una concentrazione fino all’1% nella composizione del prodotto.
Come fanno i consumatori a sapere quanto SLS è usato in una saponetta?

Le domande qui sono: “È normale che una sostanza che irrita la pelle sia aggiunta a un sapone? Il sapone non dovrebbe fare del bene e guarire la pelle invece di irritarla?”.

Uno studio pubblicato nel Journal of the American College of Toxicology, Volume 2, Numero 7, ha scoperto che il laurilsolfato di sodio e il laurilsolfato di ammonio producono irritazione in concentrazioni superiori al 2%. I test epicutanei hanno dimostrato che l’irritazione aumenta in proporzione alla concentrazione di SLS. Lo studio ha anche dimostrato che l’SLS diventa ancora più irritante se usato regolarmente. Non è un ingrediente sano da applicare all’organo più grande del corpo, la pelle.

SLS blocca i pori e causa “gravi cambiamenti epidermici”.

Lo studio ha anche dimostrato che l’SLS causa “…gravi cambiamenti epidermici nell’area della pelle dei topi in cui è stato usato” e ha raccomandato ulteriori studi per indagare il potenziale di questa sostanza chimica nello sviluppo di tumori.

In studi su conigli albini, l’SLS ha causato lo sviluppo di comedoni sui mammiferi nel 5% di essi. I comedoni sono pori scuri e follicoli piliferi degradati che causano un aspetto simile all’acne della pelle, con punti neri o bianchi e danno alla pelle un aspetto ruvido.

Vuoi ancora usare il sapone commerciale economico pieno di sostanze chimiche irritanti e dannose per la pelle? Non preferiresti usare un sapone fatto con ingredienti che nutrono, nutrono e guariscono la pelle?

 

Previous article5 situazioni che non ti permettono di eliminare la cellulite
Next articlePiano d’azione per migliorare le reazioni alle allergie alimentari