Quando esce Vanity Fair? In edicola? Copertina Mahmood e Blanco

Quando esce Vanity Fair? Prima di tutto facciamo un excursus storico, Vanity Fair fa capolino nel ben lontano1913, con il nome Dress and Vanity Fair, rivista americana che copre cultura, moda e politica.
Anche se la prima versione della rivista apparve a Manhattan nel 1859, e poi fu reintrodotto da Condé Nast Publications nel 1914.

Tre diverse versioni della rivista Vanity Fair esistevano durante il 1800:

  • un settimanale umoristico di Manhattan (1859-1863),
  • una pubblicazione britannica nota per la prosa satirica e per le brillanti caricature di Sir Leslie Ward (1868-1914)
  • una rivista teatrale americana (1890).

Nel 1913 Condé Nast Publications acquistò Vanity Fair e introdusse una rivista ibrida senza successo chiamata Dress and Vanity Fair.

Reintrodotto nel 1914Vanity Fair divenne una forza culturale durante l’età del jazz, pubblicando il lavoro di artisti, illustratori e scrittori moderni e allo stesso tempo rendendo popolare la ritrattistica delle celebrità.

Vanity Fair cessò le pubblicazioni nel 1936 dopo la fusione con la rivista Vogue e non riapparve fino a quando non fu rilanciata da Condé Nast nel 1983.

Diretta da Tina Brown, la rivista ha fatto appello allo stravagante consumismo dei giovani professionisti durante gli anni 1980. Il nuovo Vanity Fair presentava ritratti di celebrità sulla sua copertina e discuteva di scandali, denaro e cultura popolare.

I numeri arretrati di Vanity Fair sono piacevoli da sfogliare oggi come lo erano al momento della pubblicazione originale. Sovradimensionato e perfettamente rilegato con pagine slick piene di fotografie in bianco e nero e dipinti colorati, con testi di artisti del calibro di Dorothy Parker, Robert Benchley, D.H. Lawrence e tanti altri, ogni pagina è un’avventura nella storia della cultura americana del primo Novecento.

Conde Nast aveva acquistato un titolo competitivo chiamato Dress che avrebbe abbinato a un altro acquisto intitolato Vanity Fair: si rese presto conto che la sua nuova pubblicazione era un fallimento dopo soli quattro numeri.

Si imbatté in Frank Crowninshield che sarebbe diventato redattore con il quinto numero del rinominato Vanity Fair, un incarico che avrebbe mantenuto fino alla scomparsa della rivista nel 1936.

Crowninshield, noto a livello nazionale come sostenitore dell’Armory Show del 1913 a New York, avrebbe portato le sue idee sull’arte e la cultura alla nuova pubblicazione.

Gli americani venivano a conoscenza di Picasso, Matisse e Gauguin attraverso le pagine di Vanity Fair, leggevano Dorothy Parker, si godevano la fotografia di Edward Steichen e le caricature umoristiche ma inquietanti di Miguel Covarrubias. 
Una storia completa, così come un elenco più completo dei suoi collaboratori nel corso degli anni, può essere trovato sul sito di Vanity Fair nell’articolo The One-Click History. 

Vanity Fair avrebbe coperto l’arte, il teatro, la letteratura, lo sport, il cinema per la folla “intelligente”, un pubblico d’élite che avrebbe soffocato la sua circolazione e alla fine soffocato la pubblicazione quando il mondo si è oscurato sotto la nuvola della depressione e della guerra in arrivo nel 1930.

Quando esce Vanity Fair? In edicola?

Vanity Fair esce in edicola e in formato cartaceo 41 volte l’anno, con cadenza mensile.

Brividi per la copertina di Febbraio 2022, con Mahmood e Blanco nudi sulla copertina di Vanity Fair, uscita il 17 Febbraio scorso.

La foto di Mahmood con la copertina del giornale insieme a Blanco, viene oscurata da Instagram perché  «viola le nostre linee guida in materia di atti sessuali»!

Vanity Fair ha commentato tale azione come “assurda“!

quando esce vanity fair in edicola  vanity fair  vanity  vanityfair  vanity fair italia  www.vanityfair.it  vanityfair.it  vanity f  vanity fair copertine  vanity fair facebook  vanity fair abbonamento  vanity fa  vanity fair contatti  vanity fair logo  vanity fair italia facebook  vanity fair lavora con noi  vanity fair in edicola  copertina vanity fair  vanity fair magazine  vanity fair rivista  vanity fair copertina  direttore vanity fair  vanity fair italiano  vanity fair edicola  vanity fair cover  news vanity fair  settimanale vanity fair  vanity fair ultimo numero  rivista vanity fair  vanity fair prezzo  vanity fair ita

Previous articleFrasi e immagini Buongiorno e Buon Mercoledì: le più belle del 23 Febbraio 2022
Next articleChi è Nathalie Guetta? Sorella di David Guetta, Età, Sposata, Don Matteo