Quando toglieranno il Green Pass in Italia?

Il Green Pass è un documento che dimostra se una persona è stata vaccinata, guarita o ha fatto un test entro 48 ore con risultato negativo.

Ciò significa che tutti i cittadini dell’UE che presenteranno uno dei suddetti certificati potranno presto entrare in Italia, senza dover seguire ulteriori regole di ingresso.

Al momento, le autorità italiane richiedono a tutti i cittadini dell’UE di presentare un test negativo al loro ingresso, indipendentemente dal loro stato di vaccinazione e dal paese di origine. Tuttavia, poiché la variante Omicron è già ampiamente diffusa all’interno dell’UE, le autorità prevedono di eliminare l’obbligo di test pre-ingresso.

Quando toglieranno il Green Pass in Italia?

Ieri è stata approvata una misura riguardo al green pass, tra le più attese dai cittadini.
Il Super Green Pass avrà una durata senza tempo (infinita per intenderci): parliamo del Green Pass con terza dose o booster.

La misura è stata attuata quasi per esigenza, perché non è attesa alcuna quarta dose, almeno finora.
Adesso dunque l’Italia, sappiamo già che dal 1°febbraio ha deciso di diminuire la validità del Green Pass da nove a sei mesi (cosa che non è uguale ad altri Paesi dell’Europa).

Quindi fino a quando useremo i Certificati Verdi?

Oggi tutti parlano della scadenza “effettiva” del Green Pass, visto che limita la libertà di molti, sono parecchie le persone, che si domandano quando toglieranno il Green Pass in Italia?

Se lo stato di emergenza si prevede finisca il 31 marzo 2022, non è però detto che in quella data stracceremo i Green Pass.

Quando e come cambieranno le regole del Green Pass e del Super Green Pass in Italia?

L’Italia inasprisce nuovamente le regole del Super Green Pass da lunedì 10 gennaio, ampliando l’ambito del certificato digitale che può essere ottenuto solo da coloro che sono vaccinati o sono guariti dal covid-19.

Il Super Green Pass italiano è una versione “rinforzata” del Green Pass “base” che dimostra che il titolare è stato vaccinato, è risultato negativo o guarito dal covid-19.

Il Super Green Pass non può essere ottenuto con un risultato negativo del test covid, il che significa che esclude le persone non vaccinate.

Nessuna delle due versioni del pass si applica ai bambini di età inferiore ai 12 anni o alle persone esenti dalla campagna di vaccinazione per motivi di salute.

green pass italia super green pass lavoro verde passaporto vaccinale green p a s s super green pass green pass europeo come si green pass news greenpass green pass green pass vaccinale e green certificato certificazione pass coronavirus europa green pass come funziona come scaricare come avere la green card pas news come ottenere green card green pass card over 50 significato in vigore e pass super green pass cos'è come ottenere la green card super news rafforzato green card italia

Già richiesto in cinema, teatri e stadi, il Super Green Pass sarà ulteriormente ampliato da lunedì 10 gennaio dopodiché sarà necessario accedere:

  • trasporti pubblici (locali, regionali e nazionali), aerei, treni, autobus, tram e metropolitane
  • bar e ristoranti (sia per mangiare al coperto che all’aperto)
  • risalita
  • alberghi e altre strutture ricettive
  • feste dopo cerimonie civili e religiose
  • convegni, conferenze, fiere e sagre
  • stadi, piscine, palestre, centri benessere
  • musei, gallerie, biblioteche, siti archeologici e luoghi culturali
  • parchi tematici
  • centri culturali, sociali e ricreativi
  • negozi di scommesse, sale bingo e casinò
L’inasprimento delle restrizioni covid a due livelli dell’Italia fa parte degli sforzi del governo per aumentare la sua campagna di vaccinazione e arginare un’impennata record delle infezioni da coronavirus.
Sempre dal 10 gennaio il tempo minimo di attesa tra la seconda dose del vaccino covid e il colpo ‘booster’ sarà ridotto da cinque a quattro mesi.
Dal 20 gennaio sarà necessario il Green Pass base per accedere a parrucchieri ed estetiste, mentre dal 1 febbraio sarà richiesto l’ingresso in banche, uffici postali, negozi non essenziali e centri commerciali.
I non vaccinati potranno comunque accedere a negozi di alimentari, supermercati e farmacie.
L’ultimo decreto del governo rende obbligatorio il vaccino covid per gli over 50 e il personale universitario, oltre al mandato di vaccinazione esistente per operatori sanitari, insegnanti, polizia, militari e operatori dei servizi di emergenza.
Il premier Mario Draghi ha detto che l’obiettivo è quello di “rallentare la crescita della curva del contagio e spingere gli italiani che ancora non sono vaccinati a farlo”, aggiungendo che il governo sta “agendo in particolare sulle fasce di età che sono più a rischio di ospedalizzazione, per ridurre la pressione sugli ospedali e salvare vite umane”.
Dal 15 febbraio tutti i lavoratori pubblici e privati di età superiore ai 50 anni potranno accedere al proprio posto di lavoro solo con il Super Green Pass, mentre le norme di base esistenti green pass rimarranno in vigore per i lavoratori sotto i 50 anni.
Previous articleFrasi e immagini Buongiorno e Buon Venerdì: le più belle del 4 Febbraio 2022
Next articleCome pulire il forno? Incrostato, In 5 minuti, sopra la serpentina, con prodotti naturali