Come creare un NFT e quanto costa: perché crearlo, i vantaggi

Come puoi creare arte e collezioni digitali NFT? Quali sono i pro e i contro?

La crescita della tecnologia blockchain ha creato un sistema digitale che consente agli artisti di vendere prodotti virtuali per enormi somme di denaro, ma a un costo significativo per l’ambiente.

I “token non fungibili”(letteralmente) gli NFT,  hanno attirato molta attenzione negli ultimi mesi mentre una parata apparentemente infinita di celebrità, artisti e investitori spinge le proprie versioni delle opere in prime digitali.

Critica agli NFT: i contro

In un mondo in cui la maggior parte delle cose può essere replicata e condivisa online, gli NFT affermano di offrire un antidoto a ciò, fornendo un prodotto digitale con una fornitura limitata e una rarità certificabile.
Gli NFT utilizzano la stessa tecnologia blockchain che alimenta Bitcoin e altre criptovalute e sono diventati popolari tra gli investitori.

Tuttavia questa struttura non regolamentata li rende facilmente manipolabili e il commercio di NFT molto apprezzati per enormi somme di denaro è stato descritto come uno “schema Ponzi”.
Eriana Ura-Smith, pittrice e illustratrice californiana, descrive le NFT come un “esercizio ipercapitalista che sta creando scarsità dove non esiste e usando l’arte come veicolo per farlo”.

Un’altra critica agli NFT viene da coloro che sostengono che la tecnologia blockchain che mantiene la rete di opere d’arte digitali ha un’enorme impronta di carbonio e potrebbe diventare un contributo significativo al cambiamento climatico.

Un rapporto del New York Times afferma che la creazione di un NFT medio porta con sé “oltre 200 chilogrammi di carbonio che riscalda il pianeta, equivalenti a guidare 500 miglia in una tipica auto americana a benzina”.

Come creare un NFT  NFT quanto costa NFT perché crearlo NFT vantaggi nft test   nft new york   nft logo   non fungible token   fungible token   digital token   sistemi nft   migliori nft da comprare

Come sono fatti gli NFT?

I beni unici da collezione sono stati proposti come un modo per gli artisti di guadagnarsi da vivere con il loro lavoro nell’era digitale.
La presunta garanzia di scarsità mira a creare un prodotto digitale che possa diventare prezioso quanto un’opera d’arte fisica pregiata.

E, almeno in termini finanziari, alcuni artisti sono riusciti a farlo. L’anno scorso un artista noto come Beeple ha venduto un collage digitale intitolato Everydays: The First 5000 Days per $ 69 milioni presso la prestigiosa casa d’aste britannica Christie’s.

Questa vendita ha visto Beeple posizionarsi “tra i primi tre artisti viventi più preziosi”, secondo un comunicato stampa di Christie’s. Tuttavia il processo effettivo per la creazione di un NFT è abbastanza semplice …

1. Seleziona un’opera d’arte: iniziano come una risorsa digitale unica che il proprietario desidera mercificare. Se un artista ha un’immagine, una canzone, un meme, una GIF o qualsiasi altro prodotto digitale di cui è l’unico proprietario, può essere convertito in un NFT.

2. Scegli una blockchain – Come accennato, gli NFT sono ospitati utilizzando la tecnologia blockchain e diversi sistemi forniscono diversi livelli di servizio. La maggior parte dei creatori basa i propri NFT su Ethereum, ma sono disponibili anche Artisti del calibro di Tezos, Polkadot e Cosmos.

3. Crea un portafoglio digitale – La tecnologia blockchain è alla base dell’universo NFT, quindi dovrai configurare un portafoglio digitale in cui puoi archiviare le tue risorse digitali. AlphaWallet, Trust Wallet e Coinbase Wallet sono tra i più popolari.

4. Scegli un mercato – Una volta coniato, gli artisti hanno bisogno di un posto dove vendere le loro merci e questo può essere fatto su tutta una serie di mercati NFT. Diversi mercati tendono a specializzarsi in cose diverse e alcuni sono dedicati a un tipo di opera d’arte, come l’NBA Top Shot incentrato sul basket.

5. Decidi un metodo di vendita – Dopo che l’NFT è stato coniato e caricato su un mercato, l’unica cosa che rimane è scegliere i termini del processo di vendita per eventuali clienti interessati. Generalmente si tratta di vendere l’NFT a un prezzo fisso; l’impostazione di un’asta definita nel tempo; o avviare un’asta illimitata che l’artista può scegliere di terminare ogni volta che lo desidera.

Previous articleSiti di e-commerce: l’importanza del lavoro editoriale
Next articleChi è Sabina Negri? Età, Marito, Figlia, Biografia