Il poker vanta ormai più di 200 anni di vita, ma oggi è possibile giocare a poker anche quando si è da soli, cosa impensabile fino a qualche decennio fa, tramite app e piattaforme online. A tal proposito può essere utile sapere cos’è un codice promozionale goldbet attraverso una delle guide presenti in rete, che consentono di capire come fruire del poker in versione digitale senza investimento di denaro. Considerando che il poker è stato poi “esportato” in diverse terre, non sorprende apprendere che più popolazioni venutene a conoscenza ne abbiano modificato il regolamento dando vita a delle varianti, come il poker texano. Lo scopo del gioco è quello di ottenere delle combinazioni di carte i cui punteggi siano superiori a quelle degli avversari, ma attraverso le puntate è possibile ingannare gli altri partecipanti facendo credere loro di possedere più punti di quanti se ne abbiano in realtà. Nel terzo millennio alcuni giocatori di poker sono diventati persino star del web e ogni anno, in giro per il mondo, vengono istituiti alcuni tornei ufficiali. Tuttavia, ancora oggi in molti non conoscono di preciso le regole del gioco e quante sono le carte da poker in generale.

Il significato delle carte da poker

Come in ogni gioco di carte, i valori attribuiti a numeri e figure possono variare. Nel caso del poker si gioca con un classico mazzo francese con 13 carte per ogni seme. L’asso è la carta che vale di più in assoluto. Il significato delle carte da poker sta nelle soluzioni possibili per combinarle tra loro. Una sequenza di carte secondo il normale ordine numerico permette ad esempio di eseguire una scala. Considerando l’esistenza dei jolly, chi è inesperto potrebbe non sapere quante sono le carte da poker francesi con esattezza. Di norma si gioca con 52 carte, ma in alcune versioni del gioco è possibile utilizzarne anche di meno, sottraendo a una quota pari a 11 il numero di partecipanti alla partita per ricavare il valore della carta più bassa da impiegare. Per esempio, se si gioca in 5 sarà il 6 la carta più bassa. Tuttavia, l’asso non va mai rimosso dal mazzo.

Differenze tra poker e altri giochi: quante sono le carte da scala 40

Come anticipato, i giochi di carte differiscono l’uno dall’altro anche per la quantità di carte stesse richieste nel corso delle varie mani. Nel caso della scala 40 occorrono addirittura due mazzi francesi, ognuno dei quali comprensivo dei jolly, per un totale di 108 carte. Si può giocare in coppia o fino a 6 partecipanti. Il banco distribuisce 13 carte a testa, dopodiché si scopre la carta iniziale del “pozzo”, dove finiranno tutti gli scarti, mentre le altre compongono il “tallone”, dal quale sarà possibile pescare alla cieca. Le 13 carte rimangono coperte finché il banco non ha svolto ogni operazione, per cui i giocatori non possono vederle man mano che ne ricevono una. Per aprire bisogna calare sul tavolo una combinazione di almeno 40 punti.

Differenze tra poker e altri giochi: quante sono le carte da burraco

Anche il burraco sfrutta le carte francesi, ma è sufficiente un solo mazzo per avviare una partita, contando comunque anche i jolly. Notevoli sono le analogie con il poker sia nella scala 40 sia nel burraco, dove si devono collegare tra loro carte dello stesso valore o secondo la regolare sequenza numerica. Il “burraco” si effettua costruendo una combinazione di almeno 7 carte, dal valore di 200 punti o di 100 se conseguita per mezzo di un jolly o di una “pinella”, cioè di un 2. Rispetto al poker, però, i più classici giochi di carte francesi non prevedono molte opzioni per bluffare, di conseguenza l’aspetto psicologico viene meno.

Previous articleDecreto Flussi 2022 quando esce? Che cos’ è e chi otterrà il permesso di soggiorno?
Next articleCome un sistema di intelligenza artificiale che può apparentemente identificare i crimini e perseguire i criminali.