Il governo degli Stati Uniti ha bitcoin per un valore di oltre 1 miliardo di dollari. Sono attualmente archiviati in una posizione “segreta”. Ciò ha portato a molte speculazioni sulla vera ragione dietro la scorta di bitcoin, ma non c’è ancora una risposta definitiva a questa domanda.

Secondo un rapporto della CNBC, il governo degli Stati Uniti ha un’enorme scorta segreta di Bitcoin e altre criptovalute che sta sequestrando.

Come risultato, le operazioni di sequestro e vendita di criptovalute del governo statunitense stanno aumentando rapidamente. E, ha arruolato l’aiuto del settore privato per gestire lo stock e la vendita del suo set di token.

In particolare, il governo degli Stati Uniti ha cercato il settore privato per un aiuto nello stock e nella vendita di criptovalute.

In particolare, gli Stati Uniti hanno usato degli strumenti per combattere il crimine. Per affrontare la tracciabilità e il sequestro dei token, che sono stati intrinsecamente progettati per eludere le forze dell’ordine.

A questo proposito, Jud Welle, un ex procuratore federale per i crimini informatici, ha detto: “Il governo degli Stati Uniti è spesso più di un passo indietro rispetto ai criminali nell’innovazione e nella tecnologia.

Negli ultimi anni, il governo degli Stati Uniti ha recuperato quantità record di criptovalute. Secondo le dichiarazioni di Jarod Koopman, direttore dell’unità di criminalità informatica dell’Internal Revenue Service alla CNBC:

Nel 2019, sono stati sequestrati circa 700.000 dollari; nel 2020, erano 137 milioni di dollari; a settembre 2021, erano 1.200 milioni di dollari.

Links nel flusso di Bitcoin

Attualmente, ci sono tre fasi nel flusso di Bitcoin e altre criptovalute attraverso il sistema di giustizia penale negli Stati Uniti :

La ricerca e il sequestro La liquidazione delle criptovalute sequestrate Il dispiegamento dei proventi di queste vendite.

Infatti, Jarod Koopman ha detto: “Dopo, siamo tutti uniti quando si tratta di qualsiasi azione di polizia. Che si tratti di un arresto, di un sequestro o di un mandato di perquisizione. E questo può essere nazionale o globale.Non sono gli unici.

Cosa sta facendo il governo degli Stati Uniti con Blockchain?

Secondo la CNBC, durante questo sequestro, più ufficiali sono coinvolti per garantire una corretta supervisione. Compresi i manager, che hanno creato i portafogli necessari per mettere al sicuro le criptovalute sequestrate.

L’asta

Similmente, il governo degli Stati Uniti tiene regolarmente aste per i suoi possedimenti di Bitcoin, Ethereum, Litecoin e altre criptovalute che sequestra.

A proposito, le aste sono iniziate con lo smantellamento di Silk Road nel 2013. Jarod Koopman ha detto: “Potrebbe essere 10 barche, 12 auto, poi uno dei lotti è X quantità di Bitcoin da mettere all’asta.

Nota, nel novembre 2020, il governo ha sequestrato 1 miliardo di dollari in Bitcoin legati a Silk Road. Ma, poiché il caso è ancora in corso, questi Bitcoin sono inattivi in un portafoglio.

Il governo ha anche sequestrato 1 miliardo di dollari di Bitcoin legati a Silk Road.

Quindi, una volta che il caso è chiuso, l’U.S. Marshals Service è l’agenzia principale responsabile della vendita all’asta delle criptovalute detenute dal governo. Fino ad oggi, ha sequestrato e messo all’asta più di 185.000 Bitcoin.

Al momento della scrittura, l’U.S. Marshals Service è l’agenzia principale responsabile della messa all’asta delle criptovalute detenute dal governo.

Cosa sta facendo il governo degli Stati Uniti con la sua scorta segreta di Bitcoin?

In effetti, i proventi di queste aste sono normalmente depositati nel Treasury Forfeiture Fund o nel Department of Justice Asset Forfeiture Fund, che sono usati per finanziare la ricerca futura.

A proposito, uno dei prossimi sequestri sul blocco delle aste è 56 milioni di dollari in criptovalute che le autorità hanno sequestrato in un caso di schema Ponzi. Questo coinvolge il programma di prestito di criptovaluta offshore BitConnect. Molto importante, il denaro di questa vendita di criptovalute sarà usato per ripagare le vittime della frode.

In conclusione, il capo delle indagini criminali presso l’Internal Revenue Service (IRS) ha detto: ” Mi aspetto che il trend dei sequestri di criptovalute continui mentre entriamo nel FY22. Stiamo vedendo le criptovalute coinvolte in una varietà di crimini mentre andiamo avanti”

Finisco con questo verso di Alfred Tennyson: “I sogni sono veri finché durano. E non viviamo forse nei sogni?”

Concludo con questa frase di Alfred Tennyson: “I sogni sono veri finché durano.

x
Previous articleCome prendersi cura al meglio della propria piscina
Next articleQuanto costa una stecca di Heets? Prezzo, quanti pacchetti, in aeroporto