--Advertisements--

Le piante da appartamento non sono soltanto degli elementi decorativi: esse infatti sono anche delle preziose amiche del benessere.

È cosa nota che le piante rilascino ossigeno assorbendo anidride carbonica, di conseguenza la loro presenza in casa non può che essere positiva in termini di salubrità dell’aria, anzi si ritiene che le piante offrano, in tal senso, una vera e propria azione “depurante”, preziosissima soprattutto nei centri urbani, dove l’aria esterna è tutt’altro che pulita.

La scelta di una pianta non può essere casuale

Acquistare una pianta, tuttavia, non è come comperare un mobile o un oggetto decorativo: le piante sono a tutti gli effetti degli esseri viventi e, in quanto tali, necessitano di tutte le attenzioni del caso.

Non tutte le piante vanno bene per essere tenute in appartamento: gli spazi indoor, infatti, presentano caratteristiche profondamente diverse da quelli outdoor, ecco perché è importante informarsi a dovere circa le esigenze della singola specie.

Per fortuna le opportunità sono comunque tantissime, è sufficiente consultare le sezioni dedicate alle piante da interno di e-commerce specializzati come Codiferro per rendersene subito conto, ma quali sono le caratteristiche che dovrebbero sempre contraddistinguere una pianta da appartamento? Scopriamolo subito!

Le temperature ideali

Anzitutto, va sottolineato che nella grande maggioranza dei casi le piante da appartamento prediligono le temperature miti.

In appartamento, infatti, è decisamente improbabile che le temperature raggiungano picchi particolarmente elevati, soprattutto per quel che riguarda le temperature più fredde, ecco perché le piante che da appartamento presentano assai spesso questa peculiarità.

La temperatura è un parametro importantissimi per il benessere delle piante, non c’è dubbio, ma non è il solo a cui prestare attenzione.

La quantità di luce solare

La necessità di luce solare è un altro aspetto molto importante sulla base di cui valutare l’idoneità di una pianta ai propri ambienti.

--Advertisements--

Come si può ben immaginare, in appartamento è davvero difficile procurare alle piante elevate quantità di luce solare; sicuramente i raggi del sole possono penetrare da finestre e portefinestre, ma la quantità effettiva di luce assimilata non potrà mai essere analoga a quella che le piante potrebbero assorbire in un contesto outdoor.

Se per una determinata pianta è molto importante essere esposta alla luce diretta del sole per diverse ore al giorno, dunque, è bene evitarla.

Gli spazi per la messa a dimora

Alcune piante necessitano di spazi davvero molto piccoli per la loro messa a dimora, ragion per cui possono essere tenute senza problemi anche in un vaso, altre invece hanno bisogno di spazi ben più ampi, come delle aiuole o dei veri e propri terreni.

Questo, dunque, è un altro aspetto molto importante da tenere in considerazione: se per allevare correttamente una determinata specie è sufficiente un vaso, magari anche piuttosto grande, allora la scelta è ok, ma altrimenti è meglio orientarsi su altro, dato che in uno spazio indoor, giocoforza, gli spazi non possono certo essere particolarmente ampi.

--Advertisements--

Le quantità di acqua

La quantità di acqua di cui una pianta necessita non è un parametro particolarmente rilevante nell’ottica indoor/outdoor, tuttavia è frequente che le piante da appartamento necessitino di acqua in quantità modeste, o quantomeno medie.

D’altronde, non sarebbe di certo semplice fornire grandi quantità di acqua ad una pianta tenuta in un vaso, ecco perché le specie che vanno annaffiate copiosamente appartengono, di norma, alla categoria delle piante per esterni.

Le eccezioni, tuttavia, non mancano: si pensi ad esempio al ficus, pianta da appartamento per eccellenza la quale necessità di molta umidità.

 

--Advertisements--
Previous articleCome ottenere il bonus sul risparmio energetico
Next articleFrasi e immagini Buongiorno e Buon Sabato: le più belle da inviare su whatsapp e facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here