Chi è Antonio Coggio? Età, Carriera, Claudio Baglioni, Canzoni

E’ morto ieri, 19 ottobre 2021 a Roma, Antonio Coggio, noto come il “papà artistico delle star”.

Baglioni ha subito postato: “Se ho combinato qualcosa di buono, il primo complice sei stato tu”. E anche: “Addio Tonino, sarò sempre grato”.

Mentre Nava: “Una vita dedicata alla musica, persona generosa e amata”.

Ma scopriamo chi è Antonio Coggio.

antonio coggio  facebook claudio baglioni  patty pravo youtube  facebook patty  antonio coggio e claudio baglioni claudio baglioni antonio coggio claudio baglioni e antonio coggio antonio coggio canzoni antonio coggio età antonio coggio autore antonio coggio famiglia antonio coggio moglie antonio coggio figli antonio coggio baglioni antonio coggio nava antonio coggio patty bravo antonio coggio gino paoli antonio coggio morto

Antonio Coggio Biografia, età, carriera

Nato a Savona il 16 maggio 1939, Antonio Coggio è stato un compositore, arrangiatore e produttore discografico italiano.

 Si è spento ad 82 anni a Savona, città dove era nato nel 1939.

Dopo aver iniziato a studiare pianoforte, ha completato gli studi musicali presso il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova. Qui inizierà a frequentare la cosiddetta “scuola genoese”, iniziando nel 1964 a collaborare come tastierista con Gino Paoli. Quando il cantautore firmò per la RCA italiana, si trasferì a Roma, dove ebbe la sua prima esperienza di registrazione in studio.

Dopo l’avventura con Gino Paoli, intraprende l’attività di tastierista per Domenico Modugno, di cui segue le registrazioni alla fine degli anni ’60 sotto l’etichetta RCA.
La sua esperienza come autore inizia nel 1969, quando partecipa al Cantagiro come autore delle musiche di Chimmè Chimmà, interpretate da Hugu Tugu.

L’anno del primo incontro con Claudio Baglioni è il 1967.
I due sono stati introdotti da un collaboratore di Teddy Reno, che aveva notato Antonio Coggio al Festival degli Sconosciuti.

Da questo punto in poi, i due continuarono a collaborare quasi ininterrottamente per gran parte degli anni 1970.
Coggio è stato dietro il successo, tra gli altri, degli album storici di Claudio Baglioni come E tu… e Sabato Pommberto.

Negli ultimi tempi, però, il produttore aveva collaborato in particolare con Mariella Nava e altri colleghi del calibro di Luca Barbarossa, Patty Right e Ivano Fossati.

Claudio Baglioni, lutto serio: parla il cantante

Il cantante romano piange la morte di uno dei suoi collaboratori più longevi sui social media.

Un grave lutto per il cantautore italiano Claudio Baglioni. Il cantante pluripremiato ha annunciato nelle scorse ore sui suoi profili social, la morte di Antonio “Tonino” Coggio, suo collaboratore di lunga data e grande amico.

L’uomo è morto ieri, 19 ottobre, all’età di 82 anni.

“Ti saluta e ti abbraccia un’ultima volta, quel ragazzo non ancora diciottenne in cui hai creduto subito e che hai accolto nella tua piccola famiglia” Baglioni scrisse, riferendosi a quello che è, in effetti, il suo pigmalione.

Antonio Coggio è stato infatti per molti anni compositore, arrangiatore e produttore discografico che ha lavorato a vari progetti Baglioni.

Un sodalizio artistico iniziato nell’ormai lontano 1970, con il primo progetto Notte di Natale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here