A meno di una settimana dall’incendio delle Torre dei Moro, il palazzo di Via Antonini andato a fuoco in pochi minuti a Milano, è arrivata una decisione importante da parte del Comune di Milano.

Al termine di un incontro con le famiglie sfollate – a seguito del rogo, per fortuna non ci sono stati né morti, né feriti, né intossicati tra gli abitanti del grattacielo meneghino – il sindaco del capoluogo lombardo Giuseppe Sala ha ufficializzato la stipula di una convenzione con l’hotel presso il quale gli abitanti della Torre stanno soggiornando.

Grazie a questa importante novità, sarà possibile, per gli sfollati, di uno sconto sul prezzo giornaliero delle camere. Sala ha fatto altresì presente che, pur trattandosi di un costo che dovrebbe essere a carico dell’assicurazione, il Comune è pronto, in caso di problemi, a sostenerlo per un periodo da definire.

Il primo cittadino di Milano ha sottolineato anche la disponibilità di 80 appartamenti che, a partire da lunedì della prossima settimana, gli sfollati della Torre dei Moro potranno andare a vedere.

Entro febbraio, si libereranno altri appartamenti, arrivando a un numero complessivo di 200 (si tratta, per la precisione, di appartamenti di proprietà di Ers).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here