Rispondiamo oggi ad un quesito pervenuto alla nostra Redazione:

“Sono proprietaria di un immobile ereditato dai miei genitori, ma sono disoccupata, posso richiedere il Reddito di Cittadinanza?”.

Il Reddito di Cittadinanza è una misura economica che aiuta a formarti e a trovare lavoro permettendoti di integrare il reddito della tua famiglia.

Il Reddito di Cittadinanza ha l’obiettivo di migliorare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, aumentare l’occupazione e contrastare la povertà e le disuguaglianze.

Scopriamo in questa guida se i proprietari di un immobile possono accedere al Reddito di Cittadinanza.

Reddito di Cittadinanza: quali sono i requisiti necessari?

Ci sono dei requisiti del Reddito di Cittadinanza ufficializzati dal Governo.

Tra i requisiti richiesti:

  • avere più di 18 anni;
  • avere un reddito inferiore alla soglia di povertà in Italia stabilita dall’ISTAT (fino ad un reddito ISEE di 8.000€);
  • essere disoccupati o inoccupati;
  • essere italiani, oppure stranieri ma residenti in Italia da almeno 10 anni.

Il reddito di cittadinanza è una misura riservata ai maggiorenni, ma solamente a coloro che sono disoccupati (o inoccupati) e hanno smesso di studiare.

Chi beneficia del reddito di cittadinanza deve impegnarsi nel cercare un lavoro con il supporto dei centri per l’impiego.

Reddito di Cittadinanza: spetta anche a chi ha la casa di proprietà?

Rispondiamo al quesito posto dalla lettrice della nostra Redazione: nei mesi scorsi, era emersa la possibilità per cui il reddito di cittadinanza non sarebbe stato concesso a quei soggetti che sono in possesso della prima casa di proprietà.

La soluzione individuata dall’Esecutivo dovrebbe essere quella di computare una parte del reddito di cittadinanza a titolo di “affitto imputato”, per un tetto massimo di 380€ mensili.

Reddito di Cittadinanza: cosa fare per avere diritto alla misura economica?

L’INPS consente ai cittadini di trasmettere la domanda di Reddito di Cittadinanza anche attraverso il proprio sito istituzionale, nella sezione ’’reddito di cittadinanza/pensione di cittadinanza’’, autenticandosi con PIN dispositivo, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e CIE.

L’istanza per il Reddito di Cittadinanza può essere presentata telematicamente attraverso il sito, presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o, dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso gli uffici postali (gestori del servizio integrato di cui all’articolo 81, comma 35, lettera b), del decreto-legge 25 giugno 2008 n. 112.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here