È stato approvato l’emendamento al Decreto Sostegni Bis sul bonus matrimonio 2021, che spetta sia agli sposi come detrazione che alle imprese del settore wedding e ristorazione come fondo perduto.

La finalità del bonus matrimonio è quella di incentivare la ripartenza del settore della ristorazione e del wedding e per far risparmiare le famiglie colpite dalla crisi innescata dalla pandemia epidemiologica.

L’Esecutivo mira a sostenere il comparto del wedding grazie all’introduzione di detrazioni fiscali per le famiglie e i contributi a fondo perduto per le imprese.

Bonus Matrimonio: a chi spetta?

Il Bonus Matrimonio può essere richiesto sia dai nuclei familiari che dalle imprese, che devono essere in possesso di determinati requisiti per avere diritto all’agevolazione fiscale.

Il bonus matrimonio consiste in un contributo a fondo perduto a patto che siano residenti o stabiliti nel territorio dello Stato che:

  • devono essere impiegati nel settore della ristorazione collettiva e nel settore del wedding,
  • svolgano attività d’impresa, arte o professione oppure producano reddito agrario.

Il contributo a fondo perduto ammonta al 30% della differenza tra il calo di fatturato annuale dello scorso anno e quello del 2019.

Per le aziende avviate o costituite nel 2019 o nel 2020 il contributo ammonta a 5.000 euro.

È necessario compilare un’autocertificazione, che potrebbe essere sottoposta ai controlli dell’Agenzia delle Entrate, che attesti:

  • il Codice ATECO di appartenenza;
  • la riduzione di fatturato.

Bonus Matrimonio: cosa portare in detrazione fiscale?

Per il triennio 2021-2023 gli sposi potranno portare in detrazione alcune delle spese sostenute per il matrimonio pari al 25% del totale speso fino a un tetto massimo di 25.000 euro.

La detrazione fiscale deve essere ripartita in 5 quote annuali di pari importo in dichiarazione dei redditi.

Le spese oggetto di detrazione fiscali sono:

  • l’affitto dei locali;
  • gli addobbi floreali;
  • i servizi di catering e ristorazione;
  • il servizio fotografico;
  • il servizio di wedding planner;
  • il servizio di trucco e di acconciatura;
  • gli abiti degli sposi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here