ascus

L’ASCUS è preoccupante? Se sei capitata su questa pagina, significa che, molto probabilmente, ti stai facendo questa domanda. Perfetto! Nei prossimi paragrafi, potrai trovare alcune informazioni. Ovviamente speriamo che ti siano d’aiuto e t’invitiamo in ogni caso a chiedere consiglio al tuo ginecologo di fiducia.

Causa

Con il termine ASCUS si ha a che fare nel momento in cui si leggono pap test risultati. Prima di entrare nel vivo delle cause, vediamo un attimo il significato.

Quando si parla di cellule ASCUS, si inquadra una classe di refertazione legata alle diagnosi citologiche cervicali. L’acronimo sopra citato indica cellule epiteliali squamose atipiche di significato indeterminato.

Di queste cellule squamose si è iniziato a parlare nel lontano 1988 grazie al Sistema Bethesda, ideato con lo scopo di arrivare a uniformare i risultati pap test.

Detto questo, è possibile soffermarsi sui fattori causali. Farlo significa rammentare che l’esito pap test con cellule ASCUS può fotografare segnali precursori del papilloma virus.

In presenza di associazione ASCUS pap test, per approfondire la situazione e per escludere ulteriormente la presenza di lesioni all’utero pericolose, si procede con l’esecuzione della colposcopia.

Questo esame viene effettuato attraverso uno strumento noto con il nome di colposcopio. Grazie ad esso, è possibile individuare la presenza di eventuali lesioni pre cancerose, che vanno ovviamente sottoposte a esame citologico dopo aver fatto la biopsia.

Pap test ASCUS: perché si ha paura?

Il motivo per cui si ha paura nel momento in cui si legge la parola ASCUS è stato spiegato nel paragrafo precedente ed è legato al binomio ASCUS hpv.

Chiarito questo aspetto, è bene sottolineare che non è il caso di allarmarsi troppo. Come si può leggere online consultando forum in cui intervengono ginecologi esperti o i loro siti ufficiali, la presenza della dicitura a cui stiamo dedicando questo articolo indica la necessità di procedere con ulteriori accertamenti.

Doveroso è specificare che, sempre come ricordano numerosi ginecologi online, l’ASCUS, nella maggior parte dei casi non è associato ad alterazioni di natura maligna.

Sarà discrezione del ginecologo che conosce in maniera precisa la situazione della paziente valutare nel dettaglio come procedere. Entrando nel vivo di questo aspetto, facciamo presente che, in alcuni casi, lo specialista può decidere di effettuare, nella medesima seduta della colposcopia, anche l’esame di tipizzazione HPV.

Infiammazione

Quando si ha a che fare con un quadro di pap test ASCUS si può parlare di infiammazione? La risposta è affermativa. La refertazione sopra citata, infatti, riguarda proprio cellule dell’utero che si trovano in uno stato di alterazione a causa di un processo infiammatorio di origine incerta.

Quest’ultimo, può arrivare a modificare le cellule che rivestono la bocca dell’utero. Per togliersi qualsiasi preoccupazione, è opportuno sottoporsi con regolarità al pap test. Come ricordato in precedenza, dopo questo esame si può procedere in maniera diversa a seconda della situazione. Nelle donne in menopausa, per esempio, in assenza di trattamento con estrogeni in caso di ASCUS si ripete il pap test una volta conclusa la terapia antidistrofica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here