Spesso soggetta a mode più o meno passeggere, la barba è tornata decisamente in auge negli ultimi anni. Essa rappresenta uno degli elementi che contribuiscono maggiormente a definire il look maschile e, per questo, necessita di cure e attenzioni costanti. Da questo punto di vista, l’estate è un periodo particolarmente critico, poiché aumentano i fattori che possono rovinare il pelo e rendere meno gradevole l’aspetto della barba, specie se particolarmente lunga e folta (anche se definita e scolpita con cura). In questo articolo vedremo quali sono gli accorgimenti indispensabili per la cura della barba durante il periodo estivo.

Precauzioni per il mare

Estate fa rima con vacanze al mare e, di conseguenza, con sole, sabbia e salsedine. Questi tre elementi tendono a sciupare la barba: i raggi solari danneggiano la cheratina – componente principale del fusto del pelo – mentre i residui di sale marino e i granelli di sabbia rendono la barba ispida e sporca. In aggiunta, durante i periodi più caldi dell’anno, i peli del viso possono provocare fastidio e irritazione alla pelle, se non gestiti adeguatamente.  Ragion per cui, dopo aver fatto un bagno al mare oppure in piscina, è necessario sciacquare con cura la barba usando dell’acqua dolce, in maniera tale da rimuovere i residui di salsedine (o cloro) e quelli di sabbia. È bene, poi, evitare di lavare il pelo con lo shampoo tutti i giorni: quella che può sembrare una buona abitudine, in realtà potrebbe sortire effetti controproducente, poiché l’applicazione giornaliera di prodotti per lavare la barba tende ad alterare il pH naturale del pelo, danneggiandone la struttura.

L’importanza del balsamo

Un risciacquo accurato a seguito del contatto con agenti esterni è più che sufficiente, specie se integrato con l’applicazione di prodotti specifici che contribuiscono a mantenere morbida e pulita la barba. A tal proposito, è consigliabile ricorrere ad un balsamo, ossia un tipo di prodotto che serve ad idratare ed ammorbidire il pelo; inoltre, aiuta a pettinare meglio la barba, per conferirle un aspetto pulito e ben curato, e a prevenire il prurito alla pelle e la formazione della forfora. In commercio è possibile trovare una vasta gamma di prodotti di questo tipo; chi cerca un buon balsamo da barba può rivolgersi ad un e-commerce specializzato come Gaspa-Milano.it oppure affidarsi ai negozi che vendono articoli di questo genere; ciò che conta è prediligere prodotti di qualità. Le particolari qualità del balsamo sono dovute alla sua composizione, che include una parte di cera; grazie a quest’ultima, sortisce un effetto emolliente, che aiuta anche a pettinare la barba in maniera ottimale.

Il balsamo rappresenta l’opzione migliore per chi va in spiaggia, in quanto è nettamente preferibile ad altre soluzioni, come ad esempio l’olio. Non è difficile immaginare come una barba oleosa possa rovinarsi attirando sabbia e sporco; ciò non toglie che, in contesti meno ‘stressanti’, l’olio da barba resti un ottimo prodotto per proteggere il pelo.

Spazzolare e accorciare

La cura estiva della barba non passa solo attraverso l’utilizzo di prodotti specifici (è bene comunque sottolineare come non bisogna abusarne, in quanto si può ottenere un effetto contrario a quello desiderato) ma impone anche un po’ di “manutenzione”, a seconda della lunghezza del pelo:

  • per le barbe corte è sufficiente una spuntatura periodica, per mantenere la lunghezza costante. Questa operazione può essere eseguita facilmente con un regolabarba elettrico e un pettine dal profilo curvo per la definizione della rasatura;

le barbe lunghe e scolpite necessitano di maggiori cure: vanno spazzolate e pettinate con regolarità (utilizzare accessori di qualità, ossia spazzole dotate di setole di cinghiale); se necessario, bisogna rivolgersi al parrucchiere di fiducia per conservare la forma della barba o accorciarla leggermente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here