male-al-seno

Sono tante le donne che hanno a che fare con il male al seno. Il sintomo in questione non sempre deve allarmare. Come vedremo, in alcuni casi è assolutamente normale. Per scoprire qualcosa di più, però, devi proseguire nella lettura di questo articolo.

Dolore al seno durante il ciclo

Come mai capita spesso di sentire dolore al seno sinistro durante il ciclo? La manifestazione appena descritta è nota scientificamente con il nome di mastodinia ciclica. Alla base dell’insorgenza delle fitte al seno ci sono i cambiamenti ormonali tipici del periodo del flusso mestruale. In linea di massima, le donne in età fertile iniziano ad avvertire i sintomi del seno dolorante circa una settimana prima della comparsa delle mestruazioni.

Molto importante è sottolineare che i dolori al seno tendono ad accentuarsi nei casi in cui si assume la pillola anticoncenzionale (in questi frangenti, come sicuramente sai, si parla più propriamente di falso ciclo).

Come affrontare il dolore seno durante la mestruazione? Tra i consigli da tenere presenti rientra il fatto di indossare reggiseni in grado di garantire un buon sostegno (p.e. quelli sportivi). Nei casi in cui il seno gonfio e dolorante risulta difficile da sopportare, si possono assumere, ovviamente previo consiglio da parte del medico, farmaci come il paracetamolo o l’ibuprofene.

Se il dolore persiste anche con questi accorgimenti, è il caso di farsi prescrivere degli esami per appurare la regolarità ormonali.

Male al seno in menopausa

Quando si parla di dolore al seno cause, è necessario chiamare in causa anche l’approssimarsi della menopausa. Entrando nel vivo di questo aspetto, è il caso di ricordare che i dotti galattofori situati dietro al capezzolo cambiano forma, allargandosi e accorciandosi.

Questo mutamento può comportare l’insorgenza di una sintomatologia dolorosa e, in alcuni casi, di perdite dai capezzoli (soprattutto di colore tendente al marrone e al giallastro).

Nel momento in cui si ravvisa l’insorgenza di dolore al seno nel periodo della menopausa, è doveroso prenotare quanto prima una visita specialistica. Solo un senologo, infatti, è in grado di valutare la presenza o meno di piccoli noduli – in alcuni casi, sono costituiti da tessuti cicatriziali –  e di analizzare con occhio clinico eventuali introflessioni del capezzolo.

Seno dolente durante l’ovulazione

Si può avere a che fare con il male al seno anche durante l’ovulazione. Per essere precisi, è bene sottolineare che nella maggior parte delle situazioni va avanti fino a tre giorni prima della comparsa del ciclo.

Anche in questo frangente, alla base della sintomatologia ci sono i naturali cambiamenti ormonali del periodo. Per quanto riguarda invece i consigli per risolvere la situazione, vale quanto specificato nel paragrafo dedicato al dolore al seno durante il ciclo.

Concludiamo rammentando che, nel momento in cui la dolenzia al seno è associata a un nodulo di consistenza dura, a retrazioni della cute o del capezzolo o a secrezioni ematiche, è bene contattare il proprio senologo di fiducia per una visita e per un’ecografia o mammografia (l’esame per cui si hanno le indicazioni può cambiare a seconda dell’età).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here