“L’unico mezzo con cui possiamo preservare la natura è la cultura”, questo è il concetto espresso da Wendell Berry, scrittore e attivista americano. Berry sostiene, nel mantenere saldo il rapporto tra individuo e ambiente, che è tramite la cultura, attraverso tutte le sue sfaccettature, che si può far crescere la sensibilità ecologica.

L’evento EcoLogicArt

Ed è con questo spirito che vede la luce la rassegna “EcoLogicArt”. Durante il primo lockdown del 2020, la crisi economica portata dalla pandemia ha colpito molte categorie, tra le più segnate c’è quella degli artisti e del turismo. Nasce così, oggi, la collaborazione tra gli artisti e l’elegante scenario della tenuta “La Striscia Wine Resort”. Proprio qui ad Arezzo, in via de Cappuccini al numero 3, domani 19 giugno alle ore 18.00 si terrà la premiazione di EcoLogicArt.

Ospiti d’eccezione

L’evento vedrà la partecipazione di ospiti d’eccezione come Simona Izzo e Rocky Tognazzi. La madrina ufficiale sarà l’artista americana Michelle Gagliano. In questa elegante struttura di origine cinquecentesca situata a pochi chilometri da Arezzo, si terrà la premiazione degli artisti under 35 che hanno partecipato alla rassegna dedicata alla sostenibilità dell’arte.

Il concorso è stato diviso in sei categorie artistiche: Pittura, Grafica d’arte, Scultura e Installazione, Fotografia, Arte digitale e Green art. Quest’ultima è dedicata alla sostenibilità per eccellenza.

La giuria

E’ già nota la giuria che si occuperà della premiazione, sarà composta da: il presidente di giuria Giovanni Faccenda, Lorenzo Capellini fotografo di fama internazionale, Guido Del Turco giornalista Mediaset, Alexandra La Capria proprietaria de “La Striscia Wine Resort” e Maria Vittoria Marchetta direttrice della “Galleria La Nica”.

Alla Galleria La Nica, sarà affidata anche la direzione artistica della prima Green Gallery italiana che, come naturale proseguimento dell’EcoLogicArt, sarà inaugurata a settembre proprio nella tenuta La Striscia Wine Resort di Arezzo. Ad esporre sarà Michelle Gagliano, pittrice ecosostenibile dal 2017, che dedicherà le sue opere al purgatorio dantesco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here