giardino-verticale-fai-da-te

Il giardino verticale fai da te è una chicca presente in molte case. Perfetto sia per gli spazi interni sia per quelli esterni, ha il pro di essere molto facile da creare. Se stai leggendo queste righe, significa che ti interessa sapere qualcosa di più in merito. Perfetto! Nelle prossime righe di questo articolo, potrai trovare diversi consigli relativi a giardini verticali come realizzarli.

Giardino verticale pallet

Quando ci si chiede come realizzare un giardino verticale, il primo pensiero che viene in mente è il ricorso ai pallet. Come già detto, la procedura è estremamente facile, nonché economica. Ecco, nel dettaglio, i passaggi che bisogna seguire.

  • Procurati un paio di pallet (li puoi acquistare online oppure chiederli al tuo negozio di fiducia di frutta e verdura).
  • Carteggiali uno per uno, in modo da eliminare bene le eventuali schegge.
  • Passali con l’impregnante.
  • Quando l’impregnante si sarà asciugato, capovolgi ogni singolo pallet e, nella zona frontale, passa una mano di vernice nera.

Il passo successivo della creazione di un giardino verticale con pallet prevede il fatto di concentrarsi sul telo per pacciamatura. Quest’ultimo va tagliato in quattro rettangoli di grandi dimensioni. Dopo averli ottenuti, si procede fissandoli al pallet. In questa fase, è molto importante cercare di creare una sorta di sacca tra le varie assi.

Si conclude il tutto riempiendo le singole sacche con il terriccio e sistemando le piante aromatiche che si ha intenzione di coltivare. Con delle etichette o con un gesso, bisogna poi annotare sulla parte frontale di ogni pallet il nome della specie.

giardino-verticale-fai-da-te

Come fare un giardino verticale: gli altri tutorial

Quando si parla di giardino verticale fai da te, l’idea che abbiamo appena presentato è solo una delle tante alternative da chiamare in causa! Sono infatti numerosi i tutorial che si possono prendere in considerazione.

Non tutti, per esempio, sanno che è possibile realizzare giardini verticali fai da te meravigliosi a partire dai barattoli in vetro delle conserve vuoti (anche in questo caso, stiamo approfondendo una scelta super sostenibile).

Cosa serve di preciso? Un supporto in legno su cui fissare i suddetti barattoli, il terriccio giusto e le piante. Questa tipologia di giardino verticale, può rappresentare la scelta giusta per personalizzare una cucina arredata in stile Shabby Chic.

Come costruire un giardino verticale: idee da non perdere

Non c’è che dire: per chi vuole prendersi cura delle piante con un approccio creativo e dare vita a un giardino verticale fai da te, le idee non mancano! Tra quelle da non perdere, rientra una variante di uno dei tutorial presentati nelle righe precedenti.

Se si ama l’approccio attento all’ambiente e si ha intenzione di utilizzare i pallet, li si può gestire come supporto al quale appendere dei vasi. In questo caso, ci si può sbizzarrire di più con i colori e, per esempio, creare un meraviglioso angolo di verde da appoggiare alla parete esterna della casa. Provare per credere!

x
Previous articleRussare: rimedi, cause, definizione
Next articleMarco Carta gay: fidanzato, età, che fine ha fatto?