Naso largo
Naso largo

Il naso largo spesso mette a disagio e quando è veramente di dimensioni importanti causa imbarazzo e insicurezze anche gravi, che si ripercuotono sulla qualità della vita. Nella maggior parte dei casi sono i nasi uomo a presentarsi larghi e grossi, ma cosa fare per rimpicciolirli, o per dare loro una forma più armoniosa? Scopriamo quali sono i rimedi per i nasi brutti e quando sottoporsi alla chirurgia.

Tipologie di naso

Esistono vari tipi di naso e molti sono davvero eccessivamente pronunciati e sgradevoli. Fra i tipi di naso ritenuti grossi e sgraziati vi sono:

  • Naso aquilino
  • Naso greco
  • Naso storto
  • Naso tozzo
  • Naso con gobba
  • Naso a patata

Questi tipi di nasi a volte risultano ancora più sgradevoli, come per esempio quando hanno la base molto larga, o la punta grande, e appaiono ingombranti, tanto che la persona che li possiede cerca di in tutti i modi di sminuirne le dimensioni. Ad oggi per fortuna esistono rimedi efficaci per migliorare le forme di naso non piacevoli, e quando proprio non c’è nulla da fare la soluzione è la rinoplastica.

Naso grosso uomo rimedi

Fra i tipi di naso uomo quello greco e quello aquilino sono probabilmente i più diffusi, ed entrambi sono considerati nasi grossi. Come sminuire e rimpicciolire un naso grosso? Come trasformarlo in un tipo di naso  più piacevole? Mentre per la donna il contouring naso può essere una soluzione efficace, per l’uomo difficilmente si potrà ricorrere a questo rimedio, in quanto si tratta di un trucco che permette di creare luci e ombre per ridurre le forme vistose del naso.

E allora, come migliorare il naso? Per il naso grosso i rimedi più efficaci sono i correttori nasali, ottima soluzione per correggere imperfezioni lievi e ridurre le dimensioni del naso. Ideale come alternativa alla rinoplastica, consiste in un tutore che si adatta alla forma del naso e riduce la cartilagine in modo graduale.

Rinoplastica naso largo

La rinoplastica permette di risolvere in modo efficace il problema del naso largo. Se si presenta largo nella sua componente ossea l’intervento prevede la riduzione dell’osso con fratture dette osteotomie. Invece, se si presenta largo nella punta, si procede alla riduzione delle cartilagini alari e delle crus mediali. Infine, se è largo alle narice, si procede ad una riduzione delle narici e alla plastica.

Oltre alla rinoplastica chirurgica esiste anche la rinoplastica non chirurgica o Rinofiller, valida alternativa all’intervento, ideale per chi desidera qualcosa di meno invasivo. Il Rinofiller consiste in un trattamento di medicina estetica che non ha nulla a che vedere con la chirurgia plastica.

Il naso viene modellato con filler a base di acido ialuronico, che vanno ad aumentare i volumi del naso nascondendo i difetti.
La differenza fra la rinoplastica chirurgica e quella non chirurgica consiste nel fatto che la prima è definitiva, la seconda ha una durata limitata. Il rinofiller, infatti, a distanza di circa sei mesi deve essere ripetuto per mantenere i risultati ottenuti.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here