Latte di farro: proprietà, fatto in casa, controindicazioni

Il farro è un cereale originario dell’Asia centrale. Antenato del grano, ci sono tre tipi di farro. Il piccolo farro è coltivato nel sud, è tenero e si mangia come il riso. Il suo valore nutrizionale è maggiore del secondo coltivato nel nord dell’Asia, il farro grande, meno
gustosa e meno digeribile. Troviamo scritti che parlano del farro a meno di 9000 anni prima di Cristo, ed esistono alcune menzioni nella Bibbia. Questo seme era conosciuto e coltivato dal popolo dell’antico Egitto. Il suo soprannome “grano dei Galli” deriva dai Galli all’epoca. Essendo il grano raro, era il farro che occupava un posto importante nella dieta dei Galli. Così era la base alimentare dei popoli latini originari. Poi la popolarità del farro è diminuita con l’arrivo di altre colture come il grano, il mais e il riso. Coltivato principalmente nell’Europa meridionale, come l’Italia, oggi il farro è riemerso grazie alle sue qualità alimentari. qualità alimentari. Il farro prende quindi lentamente un posto nel commercio nell’agricoltura biologica.

Latte al farro proprietà e benefici

Il farro è un cereale noto per le sue qualità nutrizionali e dietetiche. Contiene tutti gli otto amminoacidi essenziali aminoacidi essenziali per il corpo umano. Questo seme contiene diversi minerali come zinco, ferro, rame, magnesio, che gli conferiscono proprietà antistress. La sua quantità di calcio per 100 g è circa come in due bicchieri di latte di mucca. Ci sono anche vitamine B1 e B9. Il farro è un ottimo alimento per lo sforzo grazie al suo alto contenuto di proteine e carboidrati; questi ultimi, essendo speciali, favoriscono il transito intestinale e stimolano il sistema immunitario per aumentare la resistenza alle infezioni. Infine, questo cereale non ha subito selezioni varietali come il grano perché è composto di un glutine di alta qualità. Così, permette una migliore tolleranza di questa molecola da parte degli allergici al glutine.

Latte farro fatto in casa 

Vediamo come fare il latte di farro.

Ingredienti:

100 grammi di fiocchi di farro
1 litro di acqua calda (70ºC)
1 pezzo di vaniglia (2 cm) o un cucchiaino di vaniglia in polvere
1 cucchiaino di sciroppo (o zucchero di canna biologico)
1 pizzico di sale

Preparazione

Mettere 1 litro di acqua calda (70ºC) nel contenitore Chufamix.
Inserire il filtro con tutti gli ingredienti e mescolare per 1 minuto al massimo.
Lasciare riposare la bevanda per 5-10 minuti.
Togliere il bicchiere del filtro e spremere la polpa con l’aiuto del mortaio per far uscire l’ultima goccia di latte di farro.
Lasciate raffreddare per 10 minuti al massimo e conservate in frigorifero.

Suggerimenti e alternative

Se non vi piace aggiungere aromi, potete lasciarli fuori e aggiungere solo il pizzico di sale. Se siete abituati al sapore dei cereali, sarete sorpresi da quanto sia delizioso il latte di farro. Il farro latte non ha controindicazioni, anzi può essere un’ottima soluzione per gli intolleranti al glutine.

Ricordate che qualsiasi latte vegetale è molto più delizioso dopo due ore, quando ha riposato a sufficienza. Se, dopo questo tempo, ha un sapore insipido, basta aggiungere il tuo ingrediente preferito: sciroppo, vaniglia, cannella…

A differenza della polpa del latte d’avena o di riso, la polpa del latte di farro non ha un effetto addensante. Tuttavia, può essere riutilizzata in vari modi: includerla nell’hummus come ingrediente extra, aggiungerla al guacamole, mescolarla con 50 grammi di farina integrale per fare frittelle e biscotti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here