Lutto nel mondo della danza per la morte avvenuta oggi Giovedì 27 Maggio 2021 della famosissima étoile della Scala Carla Fracci, una delle ballerine italiane più amate in tutto il mondo e che tutti i palchi del mondo ha ingentilito con la sua arte. Scopriamo di più su questa indimenticabile artista: Carla Fracci, chi era, cosa sappiamo della sua carriera e della sua vita privata, quale malattia l’ha condotta a spegnersi.

Carla Fracci chi era

Carla Fracci era nata a Milano il 20 agosto del 1936. Sin da bambina mostrò una precoce attitudine per la danza, ereditata dai genitori. Viene iscritta alla scuola di ballo della Scala, nome che rimarrà impresso su di lei come un’etichetta per tutta la vita. A 12 anni fa la comparsa ne La bella addormentata. Nel 1954 si diploma e inizia a calcare il palcoscenico con ballerine di fama internazionale. Visconti la sceglie per la parte di Silvestra in Mario e il mago e nel 1956 è la Cenerentola di Prokofiev. Diventa prima ballerina della Scala e da allora il successo è in salita costante. Nella sua carriera Carla ha ballato con i danzatori più famosi come Nureyev e Vassiliev. E’ morta oggi giovedì 27 Maggio 2021 dopo una lunga malattia che l’ha lasciata in condizioni critiche fino all’annunciato decesso.

Vita privata

Della vita privata di Carla Fracci sappiamo che nel 1964 ha sposato Beppe Menegatti, suo manager da cui ha avuto il figlio Francesco. Con il marito Carla strinse un sodalizio sia privato che pubblico. Beppe infatti non è stato solo il marito di Carla ma anche il curatore  della regia di molte opere da lei interpretate. Insieme sono stati testimoni del segreto del successo di Carla, icona della danza a livello mondiale: lavorare con tenacia, decoro, e dignità, senza mai mostrare sfumature caratteriali deboli come la rabbia, il disfattismo, l’invidia per il successo altrui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here