Curiosità

Quanto costa un tatuaggio, preventivi e info

Quanto costa un tatuaggio? Una domanda difficile per la quale trovare una risposta valida in quanto ogni tatuaggio è diverso dall’altro. I fattori che ne stabiliscono il prezzo sono diversi.

Tutto dipende per esempio dalla bravura del tatuatore, dalla difficoltà di esecuzione del tattoo, dai colori usati, dalla parte del corpo da tatuare ed ovviamente dalle dimensioni del tatuaggio. Se un tempo tatuarsi corrispondeva ad un atto trasgressivo e di eccessiva libertà, oggi è sinonimo di fascino ed estrema sensualità.

Quanto costa un tatuaggio? I prezzi dai più piccoli ai più grandi

Un tatuaggio piccolo solitamente parte dai 50 euro, uno medio-grande dai 150-200 euro, uno grande dai 1.500-2.000 euro. Quest’ultimo può essere ad esempio il tatuaggio di un braccio intero, che solitamente si svolge in più sedute. In questo caso si paga a seduta.

Un tatuaggio piccolino può essere una scritta, un disegno, se è semplice 50€ possono bastare, se è ricco di dettagli, più si aumenta la dimensione, più si aggiungono dettagli più ci si avvicina ai 500€. Il tatuaggio sul piede, ad esempio può andare da una cifra minima di 50€ ad una cifra massima di 100€. Costa poco anche tatuare il collo, solitamente sono richiesti al massimo 100€.

Quanto fa male tatuarsi?

La seconda domanda che tutti coloro che devono tatuarsi si pongono prima di iniziare è: fa male? Quanto? Anche in questo caso dare una risposta non è semplice perchè non si può sapere quale sarà l’intensità del dolore alla quale si va incontro. Chi si tatua per la prima volta non ha alcuna idea di ciò che si prova; a partire dal secondo tattoo invece tutto inizia ad apparire più chiaro.

C’è da dire però che il dolore varia anche in base alla zona anatomica. Più la zona scelta è sensibile, più fa male, zone meno sensibili potrebbero permettere di tatuarsi senza sentire null’altro che un pizzico. Secondo un’idea comune, le zone più dolorose sono quelle in cui l’osso e l’epidermide sono vicine. Quindi stiamo parlando di costole, testa e sterno. Quelle meno sensibili sono la parte interna del braccio e le mani.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.