Come aumentare i globuli bianchi: con l'alimentazione, dopo chemioterapia, in modo naturale

Globuli bianchi bassi: come alzare le difese immunitarie

La maggior parte delle persone si rivolge direttamente alla vitamina C dopo aver preso un raffreddore. Questo perché aiuta a costruire il sistema immunitario. Si pensa che la vitamina C aumenti la produzione di globuli bianchi, che sono la chiave per combattere le infezioni. Quasi tutti gli agrumi sono ricchi di vitamina C. Con una tale varietà tra cui scegliere, è facile aggiungere una spremuta di questa vitamina a qualsiasi pasto.

Globuli bianchi bassi cosa mangiare. Gli agrumi più conosciuti sono:

pompelmo
arance
clementine
mandarini
limoni
limette
Poiché il tuo corpo non la produce o immagazzina, hai bisogno di vitamina C quotidianamente per stare sempre in salute. La quantità giornaliera raccomandata secondo Trusted Source per la maggior parte degli adulti è:

75 mg per le donne
90 mg per gli uomini
Se opti per gli integratori, evita di prendere più di 2.000 milligrammi (mg) al giorno. Tieni anche presente che mentre la vitamina C potrebbe aiutarti a recuperare più velocemente da un raffreddore, non ci sono ancora prove che sia efficace contro il nuovo coronavirus, il SARS-CoV-2.

Carenza globuli bianchi dopo la chemioterapia 

Se la conta dei globuli bianchi è bassa (di solito da 7 a 14 giorni dopo la chemioterapia) si può diventare inclini alle infezioni e impiegare più tempo per riprendersi da esse. In generale, queste derivano da batteri all’interno del nostro corpo, e non è necessario evitare luoghi affollati o isolarsi dagli altri. Tuttavia, ti consigliamo di stare lontano da persone con infezioni gravi, come la varicella. È importante mantenere una buona igiene personale. I globuli bianchi dopo chemioterapia sono normali. Tuttavia, per avere un aumento globuli bianchi devi fare bagni o docce ogni giorno e lavare regolarmente i vestiti e la biancheria da letto. Prendersi cura della propria bocca aiuterà a prevenire lo sviluppo di un’infezione. Fate attenzione a lavarvi bene le mani quando preparate il cibo, prima dei pasti e dopo aver usato il bagno.

Il medico può prescrivere un ciclo di antibiotici per prevenire l’infezione durante il trattamento. Un’altra opzione è quella di darti un ciclo di iniezioni di fattori di crescita – proteine che stimolano la produzione di cellule del sangue. Il fattore di crescita comunemente somministrato per aumentare i globuli bianchi è il G-CSF. Se si sta seguendo un regime di chemioterapia intensiva, il paziente potrebbe ricevere ulteriori consigli sulla dieta. Ma cosa mangiare in carenza di globuli bianchi? Ti potrebbe essere consigliato di evitare certi cibi che sono stati collegati con l’intossicazione alimentare in passato, per esempio il formaggio morbido e le uova poco cotte.

Come aumentare globuli bianchi naturalmente

Anche se non è stato dimostrato che cibi specifici o cambiamenti nella dieta possano aumentare la produzione di globuli bianchi, se hai i globuli bianchi bassi (leucopenia), è molto importante praticare una buona igiene, lavarsi le mani e seguire pratiche di sicurezza alimentare. I neutrofili sono le cellule che combattono le infezioni batteriche. La neutropenia, che significa semplicemente bassi livelli di neutrofili, si verifica quando la conta assoluta dei neutrofili (ANC) scende sotto 1500. Quando questo accade, una persona è più suscettibile alle infezioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here