Economia

ISEE alto? Ecco il Bonus INPS fino 3.000€! Per chi

Diversi bonus e sussidi richiedono l’indicatore della situazione economica equivalente (reddituale della famiglia). In caso di ISEE alto che succede?

La buona notizia è che alcuni bonus INPS si possono ottenere senza, ovvero non necessitano dell’attestazione reddituale.

Si tratta dei bonus INPS per la famiglia. Vediamo quali sono e scopriamo i dettagli.

ISEE alto: cambia qualcosa per il Bonus Bebè?

Uno dei più noti Bonus INPS, il Bonus Bebè (o Assegno di Natalità) è un assegno mensile erogato dall’INPS alle famiglie per ogni figlio nato fino al compimento del 1° anno di età, per ogni figlio adottato o in affido preadottivo fino al 1° anno di ingresso nel nucleo familiare.

Per ottenere il sussidio bisogna fare domanda entro 90 giorni dalla nascita del bimbo: l’ISEE non è obbligatoria, l’incentivo può essere erogato a tutte le famiglie indipendentemente dal reddito.

Attenzione, però: non presentando l’attestazione ISEE, si ha diritto all’importo minimo dell’assegno. L’importo varia in base al reddito: chi ha un reddito inferiore ai 40mila euro annui farebbe bene a presentare l’ISEE per ottenere un assegno d’importo maggiore.

L’ammontare dell’assegno cambia in base al reddito:

– importo pieno di 1.920 euro annui (160 euro al mese) per ogni figlio, in caso di reddito pari o inferiore ai 7.000 euro;

– 1.440 euro annui (120 euro al mese) per ogni figlio, in caso di reddito superiore ai 7.000 euro;

– 960 euro annui (80 euro al mese) per ogni figlio, in caso di reddito superiore ai 40.000 euro.

Per nascite successive al primo figlio, il bonus aumenta del 20%.

ISEE: Bonus Asilo Nido

Anche il Bonus Asilo Nido può essere richiesto ed erogato senza bisogno di presentare l’ISEE. Il sussidio è un contributo economico per pagare la retta di asili nido pubblici e privati (che va documentata).

Gli importi previsti dipendono dal reddito familiare:

– 3.000 euro per famiglie con reddito fino a 25mila euro;

– 2.500 euro per famiglie con reddito da 25.001 euro fino a 40.000 euro;

– 1.500 euro in caso di reddito superiore ai 40mila euro.

Vale lo stesso discorso fatto per il Bonus Bebè: non presentando l’ISEE, si avrà diritto all’importo minimo previsto.

Bonus Mamma Domani: il premio INPS

Il Bonus Mamma Domani di 800 euro viene erogato dall’INPS in una sola tranche alla futura mamma a cominciare dal 7° mese di gravidanza (o adozione del bimbo).

Il premio viene erogato indipendentemente dal reddito familiare e non è vincolato all’attestazione ISEE. Ne hanno diritto tutte le future mamme.

Ricordiamo che, quando entrerà in vigore l’Assegno Unico e Universale (da gennaio 2022), alcuni bonus verranno inglobati da questo assegno. Bonus Bebè e Bonus Mamma Domani non saranno più validi, mentre il Bonus Asilo Nido sarà compatibile con il futuro Assegno Universale.

Change privacy settings

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.