Lipasi bassa
Lipasi bassa

La lipasi bassa è una condizione che può indicare un danno permanente alle cellule pancreatiche che hanno il compito di produrre le lipasi. Scopriamo che cos’è la lipasi, sintomi, cura e cosa mangiare.

Lipasi cos’è

La lipasi è un enzima lipolitico idrosolubile prodotto in buona parte dal pancreas, ma anche dalla bocca e dallo stomaco. L’enzima si trova nel pancreas, nel fegato e nell’intestino. Le lipasi sono naturalmente presenti nel corpo, sono responsabili della digestione dei grassi e nello specifico la loro funzione è quella di trasformare i trigliceridi in glicerolo e acidi grassi, così che o nutrienti essenziali vengano assorbiti correttamente dall’intestino.

Lipasi pancreatica cos’è

La lipasi pancreatica, che corrisponde ad una particolare lipasi secreta dal pancreas, ha compito di eseguire l’idrolisi dei lipidi, processo fondamentale nella digestione dei grassi.

Lipasi valori

Per conoscere lo stato di salute del pancreas e degli organi circostanti bisogna conoscere i valori lipasi di riferimento. Nella lipasi i valori normali oscillano  tra le 0 e le 90 unità internazionali per litro o tra 5-60 UI/L , in base al metodo scelto per misurarli. I livelli si possono verificare eseguendo dei comuni esami del sangue per pancreas.

Lipasi bassa sintomi

Se dalle analisi lipasi queste sono risultate basse, i sintomi tipici sono: vomito, nausea, carenza di appetito, dolori addominali, dolori muscolari.

Lipasi bassa cause

Quando nelle analisi del sangue pancreas si verificano lipasi basse potrebbe essere necessaria un’integrazione, in modo tale da ripristinare amilasi lipasi valori normali. Infatti, entrambi gli enzimi in genere si abbassano contemporaneamente. Le cause delle lipasi basse nel sangue si possono riscontrare in presenza di:

  • Malattie genetiche
  • Danno permanente delle cellule pancreatiche
  • Pancreatite cronica
  • Ridotta funzionalità pancreatica
  • Diabete mellito
  • Morbo di Crohn
  • Fibrosi cistica

Lipasi bassa cura e cosa mangiare

Quando ci sono valori bassi bisogna diminuire ridurre l’apporto di grassi e bisogna invece assumere vitamine liposolubili come vitamina A, vitamina D, vitamina E, vitamina K. E’ necessario seguire una sana e corretta alimentazione, con una concentrazione di proteine ad alto valore biologico, da assumere tramite legumi e cereali, alimenti magri di origine animale come tagli di vitello o manzo, lombo di maiale, orata, merluzzo, branzino, platessa, pollo e tacchino senza pelle, fiocchi di formaggi magro, albumi d’uovo.

Lipasi alta

Quando si verificano valori lipasi alti in genere si parla di infiammazioni come la pancreatite o altri disturbi a carico del pancreas. Questi tipi di infiammazioni fanno alzare i livelli di lipasi fino a tre volte di più rispetto ai valori normali lipasi. Il motivo è causato dal fatto che l’infiammazione del tessuto fa diventare più permeabile il pancreas. Di conseguenza gli enzimi, e quindi anche la lipasi, si trasferiscono con maggiore facilità dal pancreas al sangue. In genere assieme ad esse si alzano anche le amilasi, enzimi che idrolizzano l’amido a zucchero. In questi casi la diagnosi è quasi certamente la pancreatite cronica. Anche ulcere all’intestino possono causare un innalzamento dei valori, così come la celiachia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here