Please wait..
Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Curiosità

Quanto guadagna un giudice? Lo stipendio ed il ruolo ricoperto

Quanto guadagna un giudice? Per ricoprire questo ruolo bisogna faticare tanto e a lungo, ma è tutto ripagato con uno stipendio di circa 15.000 euro al mese dopo anni di lavoro. C’è da dire però che non tutti i giudici guadagnano le stesse cifre, tutto varia in base al servizio svolto.

Quanto guadagna un giudice a partire dall’ordinario

I giudici fanno parte della magistratura giudicante quindi si occupano dei processi ed emettono le sentenze di assoluzione e condanna. Il giudice ordinario guadagna poco più di 2.200 euro netti mensili. Dopo qualche anno e un pò di esperienza, la paga aumenta. Trascorsi i primi 4 anni lo stipendio sfiora i 3.600 euro netti. Dopo 20 anni di servizio il giudice ordinario guadagna circa 5.800 euro netti mensile. Dopo 35 anni di carriera, quindi al termine, lo stipendio è di 7.500 euro.

Il giudice amministrativo che svolge servizio presso i TAR di tutta Italia guadagna dai 5.000 euro netti al mese fino a 15.000 euro.

Il giudice in Corte d’Appello, guadagna 7.000 euro al mese, il giudice della Corte di Cassazione guadagna da un minimo di 8.000 euro al mese fino a 15.000 euro sempre al termine della carriera. Lo stipendio del giudice di pace è diverso dagli altri e lo è anche parlando di ruolo e funzione. Si diventa giudice di pace mediante titoli acquisiti nel corso della carriera, non si ha accesso al titolo mediante concorso. Gli avvocati e i professori universitari di materie giuridiche, possono provare ad ottenere l’incarico detto anche “onorario”. Lo stipendio del giudice di pace non è standard come gli altri, l’indennità è parecchio bassa e la retribuzione si aggira intorno ai 700 euro mensili. La categoria è in protesta da anni e lotta per i propri diritti.

Come diventare giudici

Per diventare giudice bisogna seguire un percorso di studi abbastanza lungo, tutto inizia dalla laurea in Giurisprudenza. Il percorso di studi ha una durata di 5 anni, solitamente trattandosi di un percorso difficile si va fuori corso. Poi inizia la lunga gavetta lavorativa negli uffici e nei vari tribunali.

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Le più belle Immagini di Buongiorno nuove Per oggi Giovedì 06 Giugno 2024

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.