Cosa mangiare dopo aver vomitato: per alcool, bambini, per indigestione

Cosa fare dopo aver vomitato: adulti

Non mangiare o bere nulla per diverse ore dopo il vomito. Sorseggiare piccole quantità d’acqua o succhiare ghiaccio ogni 15 minuti per 3-4 ore. Successivamente, sorseggiare liquidi chiari ogni 15 minuti per 3-4 ore. Esempi includono acqua, bevande sportive, soda piatta, brodo chiaro, gelatina, ghiaccio aromatizzato, ghiaccioli o succo di mela. Non bere succhi di agrumi o latte.

Cosa mangiare con la nausea

Quando riesci a tollerare liquidi chiari per diverse ore senza vomitare e se hai fame, prova a mangiare piccole quantità di cibi insipidi. Provate cibi come banane, riso, salsa di mele, toast secchi, cracker soda (questi cibi sono chiamati dieta BRAT). Per 24-48 ore dopo l’ultimo episodio di vomito, evita i cibi che possono irritare o che possono essere difficili da digerire come alcol, caffeina, grassi/oli, cibi piccanti, latte o formaggio.
Quando riesci a tollerare cibi insipidi, puoi riprendere la tua dieta normale.
Riprenda i farmaci se il vomito si verifica entro 30 minuti dall’assunzione del farmaco abituale. Se hai vomitato dopo aver preso le pillole contraccettive orali, usa un metodo contraccettivo di riserva per il resto del mese.

Cosa mangiare dopo vomito per alcol

Il vomito è il modo in cui il tuo corpo si libera di una tossina, in questo caso l’alcol. Invece di impedirti di vomitare, è meglio semplicemente aiutarti a sentirti meglio finché il tuo corpo non si è liberato di tutto l’alcol. Mangia piccoli bocconi di cibi insipidi, come toast, cracker o salsa di mele per mantenerti energico. Anche in questo caso, aspetta un po’ di tempo dopo aver vomitato per ridurre la possibilità di scatenare di nuovo la sensazione del vomito.

Rimedi contro vomito nei bambini

È normale che i neonati e i bambini vomitino occasionalmente. Nella maggior parte dei casi, non durerà più di uno o due giorni e non è un segno di qualcosa di grave. La causa più comune di vomito nei bambini e nei neonati è la gastroenterite. Si tratta di un’infezione dell’intestino causata solitamente da un virus o da un batterio, che provoca anche diarrea. I sintomi possono essere sgradevoli ma il tuo bambino di solito inizia a sentirsi meglio dopo pochi giorni. Tuttavia, il vomito persistente può a volte causare al tuo bambino una grave disidratazione e occasionalmente può essere un segno di qualcosa di più serio, come la meningite.

Tenere i bambini lontani dai cibi solidi per 24 ore dopo il vomito. I cibi solidi dovrebbero essere evitati per circa 24 ore. La dieta BRAT (banane, riso, salsa di mele e toast) è un modo efficace per reintrodurre il cibo dopo il vomito. Questi cibi insipidi possono aiutare i bambini a riprendere a mangiare normalmente.

Vomitare dopo mangiato: indigestione

Le persone che hanno il reflusso acido spesso sperimentano un sapore aspro in bocca a causa degli acidi dello stomaco. Il sapore, insieme ai frequenti rutti e tosse associati al reflusso e alla GERD, può creare nausea e persino vomito in alcuni casi. Cosa fare in caso di vomito. La dieta BRAT (banane, riso, salsa di mele e toast) è un modo efficace per reintrodurre il cibo dopo il vomito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here