Se hai intenzione di rottamare il vecchio televisore puoi beneficiare del Bonus TV 100 euro.

Il decreto attuativo congiunto tra MISE e MEF è quasi pronto: è in arrivo il Bonus TV fino a 100 euro per rottamare il vecchio apparecchio televisivo senza limiti ISEE.

Il decreto attuativo avrebbe dovuto essere approvato e adottato entro metà febbraio: è in ritardo di circa tre mesi.

Bonus TV 100 euro: cos’è?

Il Bonus TV 100 euro è un’agevolazione che porterà a un mutamento rivoluzionario del panorama delle reti tv italiane che terminerà nel 2022.

Dal mese di dicembre 2019 è nato il Bonus TV che sarà disponibile fino alla fine dell’anno 2022 salvo ulteriori proroghe.

Questo biennio costituisce una fase transitoria, durante i quali i cittadini dovranno procedere con la sostituzione dei vecchi televisori con dispositivi televisivi in grado di supportare la nuova tecnologia DVB T2.

Il nuovo Bonus TV arriva fino a 100 euro e può essere utilizzato per lo smaltimento dei dispositivi televisivi non più idonei al nuovo standard della televisione digitale terrestre, che sarà a pieno regime alla fine di giugno 2022.

Bonus TV 100 euro: ci sono limiti ISEE per rottamare un dispositivo televisivo?

I Bonus TV messi a disposizione dal MISE per favorire il passaggio alle nuove modalità di trasmissione del digitale terrestre sono due:

  • Bonus 50 euro per l’acquisto di un nuovo apparecchio televisivo,
  • Bonus 100 euro per la rottamazione del vecchio apparecchio.

Per accedere ai bonus TV è necessario essere in possesso di determinati requisiti. Il bonus TV 50 euro può essere richiesto solo da:

  • cittadini italiani,
  • nuclei familiari con ISEE fino a 20.000 euro.

Per il bonus TV 100 euro non è previsto il requisito ISEE e prevede l’applicazione di uno sconto diretto da parte dei rivenditori che aderiscono all’iniziativa.

Il rivenditore può recuperare lo sconto effettuato come credito d’imposta.

Bonus TV 100 euro: quali sono i modelli di tv idonei?

Per conoscere se il proprio televisore è predisposto alla nuova tecnologia si può controllare sul retro della televisione se è presente la dicitura DVB T2 o H265/HEVC.

Per scoprire se la nostra televisione è pronta per il passaggio è necessario fare una sorta di test di compatibilità con il nuovo standard DVB T2.

Basta sintonizzarsi sul canale 100 o sul canale 200 e se sullo schermo appare la scritta Test HEVC Main10 significa che il proprio apparecchio sarà in grado di ricevere il nuovo segnale tv.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here