La vitiligine è una malattia piuttosto diffusa anche ma non solo tra i bambini. Si tratta della presenza di macchie sulla pelle più chiare rispetto al normale incarnato e colpisce in maniera uguale donne e uomini ad ogni età. Eppure, difficilmente si manifesta sotto i due anni e sopra i 40 anni di età. La vitiligine è una patologia autoimmune che colpisce i melanociti, le cellule che si occupano della produzione di melanina, i pigmenti della pelle. La causa di questa malattia non è del tutto chiara: per una buona percentuale le cause sono da rintracciare nella genetica. A volte la causa può essere una forma di stress acuto o eventi particolari e spiacevoli. La vitiligine da stress può colpire anche i bambini.

Vitiligine come inizia

Vitiligine neonati

La vitiligine si manifesta con la comparsa di macchie bianche più chiare sulla carnagione. Tra i bambini l’età più diffusa in cui appare è, nel 50% dei casi, tra i 4 e gli 8 anni. Come avviene per le malattie autoimmuni, anche in questo caso si assiste alla produzione di autoanticorpi che agiscono contro i melanociti. I medici consigliano un controllo per verificare o meno la presenza di altre patologie autoimmuni.

Vitiligine come riconoscerla

Ma non tutte le macchie bianche presenti sulla pelle sono da attribuire alla vitiligine. In età pediatrica infatti, può trattarsi anche di sclerosi tuberosa, pityriasis alba, cicatrici, impetigine (una formazione batterica diffusa nei bambini) o anche di nervo acromico  (formazione benigna che si manifesta come una macchia depigmentata). Le macchie bianche della vitiligine, hanno delle caratteristiche che le rendono facilmente riconoscibili. Infatti sono tondeggianti, ovali o rotonde e con un bordo regolare. I peli che si trovano su un’area colpita da vitiligine sono senza colorazione. Le macchie, una volta apparse, tendono a espandersi nel corso della vita, ma raramente si è assistito a guarigioni spontanee con ri-pigmentazione della pelle. Nei bambini è spesso diffusa la vitiligine segmentale che presenta macchie asimmetriche. Solitamente la vitiligine nei bambini si manifesta intorno alla bocca, occhi, mani e piedi, sulle ginocchia, sui gomiti, lungo le pieghe inguinali, le tibie, le ascelle. Anche il cuoio capelluto può essere colpito da questa malattia e si manifesta con una ciocca di capelli bianchi. Per diagnosticare la vitiligine, dopo la visita del medico, si utilizza la lampada di Wood . Questa mette in risalto il contrasto tra la pelle malata e quella normale, emettendo una fluorescenza bianco latte.

Vitiligine cure efficaci

Ci sono diverse terapie per questa malattia che, raramente regredisce. In genere si utilizzano trattamenti topici come il cortisone o immunomodulatori. Spesso si utilizzano derivati della vitamina D. Le cure prevedono lunghi cicli che possono avere controindicazioni, soprattutto nei bambini.

Rimedi vitiligine

Perciò i medici valutano attentamente la tipologia del danno estetico provocato. Una tra le cure utilizzate è la microfototerapia a luce fredda che stimola la formazione di melanociti. La terapia a fascio di luce dura dai 3 ai 6 mesi e si applica due volte alla settimana per i bambini che hanno superato gli 8 anni.

Il camouflage

Il danno della vitiligine è più che altro estetico e, con l’età, possono insorgere problemi psicologici di accettazione di sé e della propria immagine. Spesso il dermatologo consiglia il cammuffamento mirato. La scelta si pianificherà dopo con un incontro per scegliere il migliore in base alla propria colorazione di pelle. In questo modo la differenza con la propria carnagione si noterà molto meno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here