Il contribuente che sostituisce le finestre in abitazione privata può beneficiare del Bonus sostituzione finestre?

A fornire utili chiarimenti è l’ENEA che ha risposto in merito all’Ecobonus nel caso di sostituzione di finestre.

Scopriamo in questa guida quali documenti occorrono per l’agevolazione Bonus finestre e quali caratteristiche devono avere le finestre.

Bonus Finestre: l’ENEA risponde sull’Ecobonus

L’ENEA fornisce chiarimenti in merito all’agevolazione Ecobonus per il risparmio energetico negli edifici esistenti ex Legge n. 296 del 2006.

L’ENEA chiarisce che nel caso di unità immobiliari con destinazione d’uso diversa da quella residenziale e nel caso di singole unità immobiliari private, al fine di usufruire dell’Ecobonus, occorrono i seguenti due documenti:

  • scheda descrittiva da compilare e da inviare all’ENEA a cura dell’utente finale anche senza l’ausilio del tecnico,
  • relazione tecnica asseverata da parte di un tecnico abilitato.

Per le parti comuni condominiali ed aziendali occorrono:

  • la redazione dell’attestato di prestazione energetica A.P.E.,
  • la relazione tecnica asseverata o la certificazione del costruttore.

Entrambi i documenti devono contenere i valori dalla trasmittanza termica dei vecchi e dei nuovi infissi.

Quando l’installazione delle finestre è contemporanea alla sostituzione dei serramenti possono essere inserite nella scheda descrittiva.

Ecobonus 2021: quali sono gli interventi oggetto di agevolazione?

Gli interventi di risparmio energetico oggetto di agevolazione fiscale sono:

  • Interventi sull’involucro degli edifici (soglia massima di 60.000 euro);
  • Riqualificazione energetica di edifici esistenti volti a conseguire un risparmio energetico (soglia 100.000 euro);
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari (soglia 60.000 euro);
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale dotati di caldaie a condensazione ad aria o ad acqua (soglia 30.000 euro);
  • Acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (soglia 30.000 euro);
  • Installazione di pannelli solari per acqua calda (tetto massimo 60.000 euro);
  • Acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi.

Bonus Finestre: chi può usufruire della detrazione fiscale?

La detrazione fiscale sugli interventi previsti dall’Ecobonus spetta ai proprietari degli immobili, ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi.

Possono beneficiare del Bonus Finestre i seguenti soggetti:

  • Proprietari o nudi proprietari;
  • Locatari o comodatari;
  • Titolari di un diritto reale di godimento;
  • Soci di cooperative divise e indivise;
  • Soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata.

 

 

x
Previous articleChi è Andrea, fidanzato di Eleonoire Casalegno? Broker, romano, vita privata, fidanzato, matrimonio
Next articleChi è Nicoletta Manni? Ballerina, età, carriera, fidanzata, social