Silvia Romano
Silvia Romano

Silvia Romano, milanese, una giovane ragazza di 25 anni, volontaria dell’associazione Africa Milele Onlus. Vive per parecchio tempo in Africa dove alle 20 di martedì 20 novembre 2019 è stata rapita per poi essere liberata il 9 maggio dall’intelligence italiana.

Pochi mesi prima di essere stata sequestrata Silvia Romano si è laureata, era il febbraio del 2018. Ha conseguito la laurea in una scuola per mediatori linguistici che si occupa dei diritti degli esseri umani. Ha una grande passione per la ginnastica e per il fitness infatti ha anche lavorato in una palestra di Milano la ‘Pro Patria 1883’ e successivamente alla ‘Zero Gravity’.

Silvia Romano: rapita

Quando è stata rapita Silvia era alla seconda missione in Africa e aveva scritto sui social che per lei vivere equivale a donare. La scelta di spostarsi in territori rischiosi nasce dalla voglia di donare se stessa a chi ha bisogno perchè soltanto questo la fa stare bene. Lancia una raccolta fondi che mira ad ampliare le strutture destinate ad aiutare i bambini in Kenya. Lotta e non si ferma al primo piccolo ostacolo.

Il suo rapimento avviene durante un attacco armato, una banda locale fa irruzione con fucili e machete sparando e ferendo 5 persone. L’obiettivo è la ragazza. La portano via senza cellulare e senza passaporto a bordo di una moto.

E’ al termine del 2019 che i rapitori la trasferiscono in Somalia, poi il 9 maggio del 2020 il presidente del Consiglio Giuseppe Conte annuncia che la ragazza è stata liberata. La liberazione avviene durante l’operazione dell’Aise, in collaborazione con i servizi turchi e somali.

Silvia Romano afferma di essere stata forte, di avere resistito per mesi in attesa di quel momento. Il 10 maggio la 24enne arriva a Ciampino, dove ad aspettarla c’è la sua famiglia, i genitori e la sorella, ma anche il premier Giuseppe Conte ed il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here