Ci sono cose che vanno oltre l’immaginazione e Nutella Biscuits è una di queste: un biscotto con un cuore grande, fatto per essere condiviso e “avvicinare” le persone. A volte, infatti, ci si sente distanti per vari motivi: caratteri diversi, perché non ci si vede da molto tempo o perché ci si conosce poco; ma un gesto buono, come un Nutella Biscuits, può farci sentire più vicini agli altri. Nutella Biscuits – lo “scrigno” di frolla croccante con un irresistibile ripieno di Nutella – si presenta ai suo lovers con una novità: il tubo!

Il nuovo pack rigido è pratico e richiudibile, permettendo così di portare Nutella® Biscuits sempre con sé, l’ideale per un consumo fuori casa e on-the-go. Una bontà unica pronta per essere condivisa ovunque e in qualunque momento, con i compagni di attimi indimenticabili ma anche con coloro che ci sembrano “lontani”. La croccantezza del biscotto, la cremosità del ripieno ed il perfetto equilibrio di gusto rappresentano i tratti distintivi di Nutella Biscuits. La friabilità tipica di un vero frollino, grazie all’utilizzo di ingredienti selezionati quali la farina di frumento e lo zucchero di canna per l’impasto, si coniuga sapientemente con la cremosità tipica di Nutella – che rappresenta il 40% del prodotto – esaltando le qualità di entrambi senza le minime alterazioni di gusto e rendendo il biscotto irresistibile.

Il successo di Nutella Biscuits

Il primo biscotto Nutella che, con la sua ricetta dal gusto e dalla cremosità inconfondibili, ha conquista oltre 7 Milioni di famiglie italiane raggiungendo la quota di 1 Miliardo di biscotti venduti. Nutella Biscuits, prodotto nello stabilimento di Balvano – piccolo centro lucano in provincia di Potenza – rappresenta il perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione. Nella sede dello stabilimento Ferrero più a sud del Paese, è stata realizzata per Nutella Biscuits la linea produttiva più innovativa e complessa che il Gruppo Ferrero abbia mai realizzato, incrementata ulteriormente al fine di raddoppiare la capacità produttiva. Prezzo al pubblico consigliato (12 pezzi, 168 gr.): 1,99 Euro.

Ingredienti dei Nutella Biscuits

Crema alle NOCCIOLE e al cacao 40% (zucchero, olio di palma, NOCCIOLE 13%, LATTE scremato in polvere 8,7%, cacao magro 7,4%, emulsionanti: lecitine (SOIA); vanillina).

Biscotto: farina di FRUMENTO (32,5%), grassi vegetali (palma, palmisto), zucchero di canna (8,5%), LATTOSIO, crusca di FRUMENTOLATTE intero in polvere, estratto in polvere di malto d’ORZO e mais, miele, agenti lievitanti (difosfato disodico, carbonato acido di ammonio, carbonato acido di sodio), cacao magro, sale, amido di FRUMENTO, farina di ORZO maltato, emulsionanti: lecitina (SOIA), vanillina

Informazioni sul marchio Nutella

Nutella è un marchio commerciale creato in Italia nel 1964. Il prodotto è una crema gianduia contenente zucchero, olio di palma, cacao, nocciole, latte, lecitina di soia e vanillina. Preparata nel 1964 dall’industria dolciaria piemontese Ferrero di Alba (Cuneo), a partire da una precedente crema denominata Pasta Giandujot e poi SuperCrema.

Il nome deriva dal sostantivo nut, che significa «nocciola» in inglese, e il suffisso italiano –ella, per ottenere un nome orecchiabile e rappresenta di fatto la crema spalmabile più venduta al mondo, con una produzione di 365.000 tonnellate l’anno. L’origine della Nutella è legata al cioccolato Gianduia che contiene pasta di nocciole. Il gianduia prese piede in Piemonte nel momento in cui le tasse eccessive sull’importazione dei semi di cacao cominciarono a scoraggiare la diffusione del cioccolato convenzionale. Pietro Ferrero possedeva una pasticceria ad Alba, nelle Langhe, area nota per la produzione di nocciole. Durante il secondo conflitto mondiale, a causa della mancanza di cacao destinato principalmente alle scorte belliche, Ferrero decise di sostituire il cacao con le nocciole e lo zucchero, e così invento la “prima versione” del “Giandujiot“. Nel 1946 vendette il primo lotto, costituito da 300 kg di Pasta Giandujot. Si trattava di una pasta di cioccolato e nocciole venduta in blocchi da taglio. Nel 1951 nasceva invece la Supercrema, conserva vegetale venduta in grandi barattoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here