Disturbavano la Dad facendosi dare i codici dagli studenti. Anche loro sono stati rintracciati dai poliziotti. La polizia postale di Genova, dopo varie ricerche è riuscita a beccare il gruppo. Sono tre ragazzi di cui uno minorenne. Il trio agiva in tutto il territorio nazionale.

Dad, come agivano i disturbatori

I disturbatori della rete si facevano dare i codici di accesso dagli stessi studenti. Sono tutti della provincia di Milano e Messina. Facevano parte di gruppi Telegram e Instagram creati appositamente per l’occasione. 

Le ricerche

Le ricerche sono partite dopo che alcuni presidi di istituti già in lockdown avevano denunciato e fatto scattare l’allarme. Proprio i ragazzi, per non fare lezione, fornivano gli accessi per il sabotaggio. Ma la cosa era destinata a non durare. Visto anche che uno dei sabotatori è minorenne, bisogna prenderla come una bravata di adolescenti? O forse il sogno, per ora proibito, di giovani avviati ad una losca carriera?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here