A Pasqua scegli le sorprese di CasAmica Onlus: un dolce pensiero per te e i tuoi cari e un aiuto concreto a chi affronta la prova della malattia lontano da casa. Colomba e uova di cioccolato non possono mancare il giorno di Pasqua: con quelle di CasAmica avrai l’opportunità di fare un gesto solidale sostenendo le attività di accoglienza dell’associazione.

La Colomba Classica è il più tradizionale dei dolci pasquali: 750 grammi di soffice bontà, con cubetti di arancia candita, granella di zucchero e mandorle intere, frutto dell’alta qualità pasticcera del marchio Giovanni Cova & Co. Donazione minima 15 €. E per un pensiero piccolo ma ricco di bontà scegli la Colombina, una versione mignon da 100 grammi, con un contributo minimo di 5 €.

Uova di Pasqua solidali per i più piccini

Per grandi e piccini ci sono le classiche uova di Pasqua: quest’anno ancora più eleganti nella loro innovativa confezione regalo in cartone. 150 grammi di pregiato cioccolato artigianale fondente o al latte che nascondono una sorpresa speciale. Un cartiglio personalizzato all’interno della confezione testimonierà la vostra scelta solidale a sostegno dell’accoglienza dei malati costretti a curarsi lontano da casa e delle loro famiglie. Donazione minima richiesta 10 euro.

La nuova versione del biscottone di CasAmica è un pensiero originale che piacerà a tutti: una frolla decorata con glassa colorata, disponibile nella classica forma a casetta o nella nuova forma a simpatica gallinella. Ogni confezione (donazione minima 3,50 €) contiene un biscotto da 90 grammi, senza latte e derivati e con solo coloranti naturali.

Chi è CasAmica onlus

È il 1986 quando Lucia Vedani, accompagnando i figli a scuola, si imbatte ogni giorno nelle numerose persone che dormono sulle panchine di piazzale Gorini, nei pressi dell’Istituto Nazionale dei Tumori. Sono malati, insieme ai loro parenti, che la notte, per mancanza di mezzi e provenendo da altre città, non hanno un luogo dove stare. Persone angosciate e disorientate che, oltre a un tetto sotto il quale pernottare e ripararsi, hanno bisogno di sostegno morale e psicologico. Lucia decide così di rendere concreto un grande sogno e realizza una prima casa di accoglienza con 16 posti letto per offrire ospitalità sia ai malati che ai loro familiari. Le case oggi sono diventate 6, più una di futura costruzione. Tutte sorgono vicino ad alcuni tra i maggiori centri sanitari di riferimento italiani.

Sul sito dell’azienda si legge:CasAmica Onlus è un’organizzazione di volontariato che, dal 1986 accoglie malati e loro familiari in difficoltà provenienti da tutta Italia per curarsi negli ospedali della città. L’ospitalità di CasAmica non consiste solo in un alloggio ma in un ambiente reso familiare grazie alla amichevole presenza dei volontari che garantiscono ascolto, orientamento e compagnia. Dopo 35 anni di accoglienza oggi le nostre case sono sei a Milano, Roma e Lecco nei pressi di importanti centri di eccellenza ospedaliera, quali l’Istituto Nazionale dei Tumori e l’Istituto Neurologico Carlo Besta a Milano, il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù a Roma e l’Ospedale Alessandro Manzoni di Lecco”.

x
Previous articleLe coppette di frutta Dole cambiano look e diventano eco-friendly
Next articleCrucifixion: la terribile storia vera che ha ispirato il film