BANDO PER LE “COMUNITÀ EDUCANTI”

INCONTRO ON LINE CON IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE PATRIZIO BIANCHI

Martedì 9 marzo ore 11,40 diretta Facebook sulla pagina di Con i Bambini

Bando per le comunità educanti. Questo è il titolo di un incontro on line previsto per domani 9 marzo alle ore 11.40. La visualizzazione dell’evento sarà in diretta streaming sulla pagina facebook Conibambini e sul sito www.conibambini.org. Ospite d’eccezione, il ministro per l’istruzione Patrizio Bianco. L’incontro è stato promosso da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Bando per le Comunità educanti, in cosa consiste

Il bando, rivolto in tutto e per tutto al Terzo settore e alla scuola, si propone di identificare, riconoscere e valorizzare le cosiddette “comunità educanti”. Sarebbero, per dirla in breve, quelle comunità intese come insieme locali di persone (famiglie, scuola, singoli individui, reti sociali, soggetti pubblici e privati) che hanno in modo diverso e a seconda della specificità, ruoli e responsabilità nell’educazione e nella cura di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono nel proprio territorio.

Come far nascere una comunità educante

Per far nascere quindi una “comunità educante”, come spiegato, occorre coinvolgere tutti le parti di uno specifico territorio che compongono la suddetta “struttura”. Scopo di quest’ultima, riportare i giovani e le loro famiglie al centro dell’interesse pubblico. Il bando mette a disposizione una cifra complessiva netta di 20 milioni di euro. Ovviamente, in base alla qualità delle proposte ricevute. Introdurrà il discorso Carlo Borgomeo, presidente di Con i Bambini e Fondazione CON IL SUD. Interverrà inoltre Marco Rossi-Doria, vicepresidente di Con i Bambini. A presentare il bando ci saranno Alessandro Martina e Simona Rotondi. Rispettivamente coordinatore e vicecoordinatrice Attività istituzionali di Con i Bambini.

Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, cos’è?

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile è nato nel 2016, quindi 5 anni fa, da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, con Governo e Terzo Settore. Da sempre a completo sostegno dell’educazione minorile, si propone di eliminare tutte le componenti “sgradite”. Ossia quelle di natura sociale, economica e culturale che si frappongono a un importante obiettivo. Sarebbe quello di educare i giovani, partendo dall’età infantile. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini. Sarebbe un’ organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Ad oggi CON I BAMBINI ha emesso 11 bandi. Per un ammontare complessivo di 384 iniziative sul campo. Per gestirli correttamente è stato introdotta la Valorizzazione di impatto. Ossia un valore essenziale per gestire al meglio tutte le operazioni. Oltre 302 milioni di euro per sostenere i progetti. Tutti  coinvolgono oltre 500mila famiglie. Ma soprattutto bambini e ragazzi per intenderci. Stiamo parlando di soggetti che vivono quotidianamente in condizioni di disagio sociale ed economico, come detto poc’anzi. L’associazione coinvolge nell’insieme oltre 6.700 organizzazioni, tra terzo settore, scuole, enti pubblici e privati. Sul sito https://www.conibambini.org/ è possibile vedere i progetti e le future idee.

x
Previous articleChi è Francesca Risi compagna di Manuel Agnelli? Età, Instagram, biografia, vita privata, lavoro
Next articleChi è Adam Shulman marito di Anne Hathaway? Storia, età, lavoro, biografia, carriera, vita privata