Il nuovo Decreto Sostegno vedrà la luce entro i prossimi 7-10 giorni e sarà il primo provvedimento di natura economica del governo guidato da Mario Draghi. Le riunioni si susseguono, con i ministeri dell’Economia e dello Sviluppo economico, per definire la fattibilità di interventi il cui valore oscillerebbe tra i 30 e i 40 miliardi di euro.

Decreto sostegno, su cosa si interviene

Le linee d’intervento previste riguardano lavoro, imprese, fisco e vaccini. Con l’epidemia in fase di peggioramento, l’esecutivo non potrà non replicare gran parte delle misure già utilizzate fin qui. Il blocco dei licenziamenti, in scadenza il 31 marzo, verrà ulteriormente esteso. La Cassa integrazione Covid dovrebbe essere rifinanziata per tutto il 2021, così come i congedi straordinari e il diritto allo smart working per i genitori in caso di scuole chiuse e figli in Dad o in quarantena.
C’è anche l’idea di destinare 2 miliardi alla campagna vaccinale e cancellare 60 milioni di vecchie cartelle esattoriali per importi fino a 5 mila euro. Sarà prevista inoltre una proroga fino alla fine di aprile, allineata all’attuale scadenza dello stato di emergenza, sia per le rate della “rottamazione ter” e del “saldo e stralcio”, sia per la sospensione dell’invio delle nuove cartelle esattoriali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here