Tirapugni nella tasca del pantalone. Fa paura solo a sentirlo. Ancora più assurdo il fatto che ad avere lo “strumento” era un minorenne. Di soli 16 anni. Per i carabinieri la scoperta è stata sconvolgente. Probabilmente il giovane era pronto per “l’agguato”. O forse, appartenente a qualche “gruppo”, era il suo modo per sentirsi “uomo”.

Tirapugni nelle tasche, la scoperta dei carabinieri

La rivelazione dei militari è stata sconcertante. Certo ci si aspettava che i ragazzi non avessero “buone intenzioni”. Ma che erano pronti a “colpire” di certo no. I carabinieri della stazione di Posillipo, durante un normale servizi di ispezione, hanno controllato in Via Minucio Felice 5 ragazzi. Uno di loro era minorenne. Proprio il più giovane, un 16enne di Miano, è stato trovato in possesso di un tirapugni.

La condanna

Il minore è stato affidato ai familiari e segnalato alla Procura Minorile. Gli servirà da lezione quanto accaduto? Probabilmente e purtroppo, no.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here