La strategia di sostegno delle imprese e lavoro del nuovo governo Draghi partirà da coloro che fino a oggi hanno pagato il prezzo più alto, i lavoratori autonomi, i giovani e le donne. Il prossimo decreto legge, oltre a garantire le risorse necessarie per la proroga degli aiuti alle imprese, della cassa integrazione e del blocco dei licenziamenti, dovrebbe anche risolvere il problema delle cartelle che il fisco avrebbe dovuto inviare lo scorso anno ai contribuenti, a cui si andranno a sommare quelle del 2021.

Governo Draghi, le norme

Con un primo decreto legge ad hoc è stato sospeso l’invio fino al 31 gennaio, a cui poi si è aggiunto un secondo provvedimento che ha congelato tutto fino al 28 febbraio. Si tratta ora di vedere quale soluzione immediata il Governo metterà in atto. Si faranno le riforme, ma si affronterà anche l’emergenza. L’esigenza di sostenere le attività in difficoltà ha portato la politica uscente a chiedere uno scostamento di bilancio da 32 miliardi. Adesso sarà il governo Draghi a decidere quale sarà il meccanismo per distribuire tali risorse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here