Pistola giocattolo modificata “ad hoc”. Doveva sparare proiettili veri. Passare così inosservata in caso di controlli. Ma le forze dell’ordine sono riuscite a sventare il diabolico piano.

Pistola giocattolo con proiettili veri. Ecco com’è andata

I carabinieri della stazione di Gragnano hanno arrestato Nicola D’Auria, 31enne di Castellammare di Stabia già noto alle forze dell’ordine e affidato in prova ai servizi sociali. Durante una perquisizione nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto e sequestrato una pistola giocattolo 357 Magnum. Era stata modificata nelle parti essenziali affinché sparasse come una vera arma da fuoco. Era una pistola “innocente” programmata per uccidere davvero.

Il sequestro

Sequestrate anche 9 cartucce e materiale sufficiente a fabbricare artigianalmente le munizioni. In tutto i carabinieri hanno sequestrato anche 20 grammi di polvere nera, 90 grammi di pallini in acciaio 164 inneschi e attrezzi vari per la pulizia e la modifica delle armi. D’Auria è stato trasferito al carcere di Napoletano di Poggioreale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here