Torna, come ogni 14 febbraio, la giornata di One Billion Rising 2021, il movimento internazionale contro la violenza sulle donne fondato nel 2013 dalla scrittrice e drammaturga americana Eve Ensler (autrice, tra gli altri, di I monologhi della vagina).

Un’emergenza sociale che porta le Nazioni Unite a stimare che una donna su tre nel pianeta, nel corso della propria vita, ha subito o subirà violenza e abusi.

One Billion Rising 2021: l’evento online contro la violenza sulle donne

Dall’anno della sua fondazione, One Billion Rising ha manifestato in modo gioioso nelle piazze delle principali città in oltre 200 Paesi in tutto il mondo: nel 2021, per la prima volta, la pandemia costringe a rinunciare ai flashmob sulle note di Break the Chain, ma non ad abbassare la guardia.

Per questo, in attesa che la fine dell’emergenza sanitaria permetta di riunirci di nuovo tutte (e tutti), OBR ha scelto di rivolgersi a un altro tipo di “piazza”, l’agorà dei social media e di internet per invitare tutti a far sentire la propria voce contro ogni abuso sulle donne e per il sostegno delle vittime di violenza.

L’appuntamento è domenica 14 febbraio alle ore 16 su Zoom con un incontro, in collaborazione con Differenza Donna Ong, a cui parteciperanno – insieme ad Eve Ensler – le attiviste e gli attivisti di OBR Italia, con la partecipazione – tra le altre – di Laura BoldriniJosefa IdemAntonella BelluttiGiovanna PuglieseSabina AlfonsiLinda FosterElisa ErcoliAntonella VeltriCorinna De Cesare e Raffaela Baiocchi Gynecologist – Medical Division di EMERGENCY ONG Onlus. L’evento sarà in streaming anche sulla pagina ufficiale di One Billion Rising Italia.

One Billion Rising 2021: campagna contro la violenza sulle donne

Mai come quest’anno, inoltre, i social network possono fare la differenza, tenendo vivi i riflettori su una piaga che non si è certo fermata con il lockdown, tutt’altro. Essere in tanti e tante, un modo importante per far sentire la voglia di debellare la terribile piaga della violenza maschile contro le donne.

Il tema della campagna 2021 è Coltiviamo la non violenza: più che uno slogan un invito, che vogliamo estendere a chiunque voglia essere al nostro fianco, perché la lotta agli abusi sulle donne ha bisogno di un lavoro di cura e cultura, di abnegazione e convinzione, di un coltivare quotidiano quei “valori e principi del rispetto” che sono un diritto e un dovere di tutti.

One Billion Rising 2021: cosa fare per coltivare la non violenza

Il prossimo 14 febbraio basta un post, un tweet, un video, con gli hashtag #1BillionRising e #Coltiviamolanonviolenza, per trasformare il giorno di San Valentino in qualcosa di più, e di significativamente diverso: una giornata di riscatto universale dalle ingiustizie e dalle violenze che le donne subiscono.

 

x