bonus energia elettrica

Bonus energia elettrica: i cittadini che hanno difficoltà economiche possono chiedere un incentivo per pagare meno l’utenza elettrica. Come si fa la richiesta?

Nei prossimi paragrafi vedremo come funziona, come richiederlo, a chi spetta, quali sono i requisiti di accesso e come effettuare la domanda per ottenere uno sconto immediato sulla bolletta luce.

Bonus energia elettrica 2021: come funziona

Il bonus energia elettrica si chiama anche bonus sociale. Si tratta di uno sconto diretto sulle utenze di acqua, luce e gas.

C’è una buona notizia per chi sta aspettando di rinnovare questo bonus per il 2021. Non serve più fare la domanda al Caf o al Comune di residenza per ottenerlo. Come si fa?

Come richiedere il bonus per l’energia elettrica

Per richiedere il bonus per le bollette luce, acqua e gas, basta fare la dichiarazione sostitutiva unica per ottenere l’ISEE. Se questo è nella fascia di reddito prevista nell’incentivo, lo sconto in bolletta sarà automatico.

A gestire il tutto sarà l’Inps, che aprirà automaticamente una pratica e invierà una mail all’intestatario della bolletta una volta completata la procedura.

Bonus energia elettrica: a chi spetta

Il bonus spetta a chi ha un ISEE inferiore a 8265 euro. Per le famiglie con più di 4 figli a carico, la soglia ISEE arriva fino a 20 mila euro per poter ottenere il bonus.

In più, chi prende già il reddito di cittadinanza si trova già inserito nella procedura per poter ottenere lo sconto sulle bollette di luce, acqua e gas per disagio economico.

Per poter ottenere lo sconto, è importante che la persona che risulta capofamiglia nell’ISEE abbia a suo nome i contratti di fornitura per la corrente elettrica, il gas e la fornitura idrica.

Il bonus non va confuso con lo sconto in bolletta per disagio fisico. In questo caso, le persone con difficoltà fisiche devono comunque presentarsi al Caf e al Comune di residenza per fare la domanda.

Se c’è anche la situazione di disagio economico, oltra la disagio fisico, si possono ottenere entrambi gli sconti in bolletta.

Bonus energia elettrica: requisiti

requisiti per accedere a questo bonus sono:

  • ISEE: non superiore agli 8265 euro per nucleo famigliare. Sale a 20 mila euro per famiglie con 4 o più figli a carico;
  • Rientrano nel reddito di cittadinanza;
  • Hanno un contratto di fornitura elettrica, gas e acqua.

Quali sono gli importi del bonus?

Qual è l’importo del bonus? Tutto dipende dal numero dei componenti della famiglia:

  • 1-2 persone otterranno 125 euro di bonus all’anno;
  • 3-4 persone otterranno 148 euro di bonus all’anno;
  • 5 persone in su otterranno 173 euro di bonus all’anno.

L’importo è diviso per 12: la quota mensile verrà indicata nella bolletta come sconto.

Bonus energia elettrica: si fa la domanda?

No. Per il bonus energia elettrica per disagio economico, non è più necessario fare la domanda, ma solo avere i requisiti di reddito. L’Inps provvederà facendo riferimento ai dati ISEE.

I bonus 2021 disponibili per le famiglie in difficoltà

Le famiglie in difficoltà possono sfruttare una serie di incentivi. Oltre al bonus bebè e al bonus mamma domani, gli interessati possono fare domanda per il reddito di cittadinanza e per gli incentivi per acquistare un nuovo televisore.

Le iniziative del Governo servono per stimolare i consumi e dare un aiuto alle persone che stanno vivendo una crisi economica difficile.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here