bonus docenti 2021

Bonus docenti 2021: come funziona quest’anno? La carta del docente 2021 è stata prorogata anche per quest’anno. Quali sono le modalità per poter accedere al nuovo bonus per gli insegnanti e quali sono le novità di quest’anno?

Nei prossimi paragrafi vedremo come funziona, come richiederlo, a chi spetta, quali sono i requisiti per ottenerlo e come fare la domanda.

Bonus docenti 2021: come funziona

Il bonus per la carta del docente 2021 è di 500 euro. Gli insegnanti lo possono usare per acquistare:

  • libri e testi scolastici (valgono anche gli e-book);
  • Pc, portatili, e altri dispositivi simili (non valgono gli smartphone);
  • programmi per il Pc;
  • corsi di aggiornamento;
  • lauree triennali, magistrali, a ciclo unico e master;
  • biglietti per teatri e cinema;
  • biglietti per musei ed eventi culturali;
  • iniziative presenti nel decreto Buona Scuola;
  • strumenti per la didattica a distanza (webcam, chiavette USB, microfoni, hotspot, ecc.).

Come richiedere il bonus insegnanti

Per richiedere il bonus docenti 2021, l’interessato deve andare sulla pagina ufficiale del Ministero dell’Istruzione e collegarsi tramite Spid.

Quindi, troverà la domanda da compilare per completare la procedura telematica. Non ci sono altre modalità di invio. Tramite la pagina, se si è già fatta la carta del docente, si può vedere dalla sezione Storico Portafoglio i fondi ancora disponibili e le ultime transazioni.

Una volta scelto l’importo, si otterrà un codice buono, che si può usare nei negozi fisici (stampandolo), oppure nei negozi online con partita Iva italiana (indicando il buono nella sezione dedicata nel carrello prima di pagare).

Bonus docenti 2021: a chi spetta

Il bonus spetta agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, anche all’estero o in scuole militari, a patto che siano in ruolo.

I docenti devono non aver richiesto il bonus prima, oppure avere il bonus scaduto al 31 agosto 2020.

Bonus docenti 2021: requisiti

requisiti per ottenere il bonus per gli insegnanti sono:

  • maggiore età;
  • contratto in ruolo in una scuola;
  • possesso dello Spid per accedere al sito del Ministero;
  • l’uso per acquisto di uno strumento o un servizio previsto dalla normativa (corso, libri, Pc, ecc.).

La carta del docente avrà la validità di 24 mesi dall’emissione del buono. Per questo, alcune persone hanno il bonus del 2020 che scade il prossimo 31 agosto 2021.

Bonus docenti 2021: come fare la domanda

La domanda si fa direttamente sul sito del Ministero dell’Istruzione. La pagina dedicata chiederà lo Spid per accedere. La modalità telematica è l’unica disponibile.

Chi è già registrato, può accedere direttamente alla pagina e fare domanda per la nuova carta del docente 2021.

Al termine, si otterrà un buono con il codice, da utilizzare per le spese previste. Quindi, non ci sono attese per la presa in carico della domanda.

I bonus come dipendenti pubblici

Gli insegnanti che stanno portando avanti la didattica a distanza appartengono alla categoria dei lavoratori del Pubblico Impiego in smart working. Quindi, possono accedere anche al bonus smart working per l’anno 2021.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here