Natale è arrivato! Ci siamo!

Non siete ancora pronti col menù delle feste?

Niente drammi… dopo avervi deliziato con i dolci natalizi, gli antipasti natalizi e i primi natalizi è arrivato il momento di farvi venire l’acquolina in bocca con dei secondi natalizi davvero invitanti.

Iniziamo con la prima ricetta di secondi natalizi tutti da gustare.

Pernici al sidro

Ingredienti

  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 pernici
  • 150 g pancetta affumicata
  • 1 cipolla tritata finemente
  • 2 coste di sedano
  • 2 mele tagliate a pezzetti
  • Timo, salvia
  • 250 ml di sidro
  • 250 ml di brodo di pollo
  • Farina

Preparazione

Mettere una padella grande a fuoco medio e versarvi un cucchiaio d’olio. Spolverare le pernici nella farina e friggerle fino a dorarle uniformemente. Togliere dalla padella e scolare su un foglio di carta assorbente. Mettete una grande pirofila sul fuoco. Versare il rimanente olio, aggiungere lo strutto e cuocere fino a quando il grasso non si sarà sciolto e gli strutti saranno croccanti. Aggiungere la cipolla e il sedano nella padella e far rosolare fino a renderli morbidi. Incorporare le mele per ammorbidire. Aggiungere il timo, la salvia e le pernici, quindi bagnare con il sidro e il brodo di pollo e portare a ebollizione. Coprire e trasferire in forno per 25 minuti a 180 gradi o fino a quando la carne della coscia è cotta e si staccherà dall’osso e la salsa si sarà ridotta e addensata. Sfornare e servire con la purea di patate.

Proseguiamo con la seconda ricetta di secondi natalizi tutti da provare.

Castagne e formaggio erborinato in crosta

Ingredienti

  • 50 g di burro
  • 500 g porri
  • 3 spicchi d’aglio,
  • 240 g di spinaci
  • 415 g di purea di castagne
  • 3 uova grandi, più 1 per glassare
  • Noce moscata
  • 200 g castagne cotte intere
  • 85 g di pangrattato bianco fresco
  • 220 g di formaggio Bresse Blue tagliato a crosta, tagliato a dadini
  • 500g di pasta sfoglia tutto burro

Per la salsa

  • 500 ml di brodo vegetale
  • 2 porri, tagliati a fettine sottili
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 300 ml di panna

Preparazione

Sciogliere il burro in una padella larga. Aggiungere i porri e l’aglio, mescolare bene, coprire e cuocere per 10 minuti fino a quando i porri sono morbidi. Versalo in una grande ciotola. Mettere gli spinaci nella padella e lasciarli appassire. Lasciar raffreddare e, una volta freddo, spremere quanto più liquido possibile. Versare la purea di castagne nella ciotola con i porri e aggiungere le 3 uova, la noce moscata, le castagne, gli spinaci, il pangrattato, il formaggio e il condimento, e mescolare fino a ottenere un composto omogeneo. Lasciar raffreddare per almeno 1 ora finché il composto non si rassoda.

Su un piano di lavoro leggermente infarinato, stendere la pasta sfoglia fino ad ottenere un rettangolo abbastanza grande da racchiudere completamente il ripieno. Riportare su una teglia grande e lunga rivestita con carta da forno, quindi spennellare tutti i bordi della pasta con l’uovo rimasto. Versare il ripieno al centro della lunghezza della pasta, lasciando le estremità chiare. Infilate le estremità sul ripieno, quindi sollevate con decisione i lati per avvolgerli, tagliando via la pasta in eccesso mentre procedete.

Spennellare con altro uovo per glassare, quindi praticare alcuni fori nella parte superiore in modo che il vapore possa fuoriuscire mentre cuoce. Cuocere per 40 minuti a 180 gradi fino a doratura e il ripieno è sodo. Sfornare, spennellare con altra glassa e infornare per altri 10 minuti. Per fare la salsa, scaldare il brodo in una padella media, aggiungere i porri, far bollire per 5 minuti, quindi togliere dal fuoco e raccogliere 2 cucchiai di porri.

Frullare il resto in padella con la maizena usando un frullatore a immersione, quindi cuocere, mescolando, fino a quando non si sarà addensato. Versare la panna e i porri messi da parte e scaldare. Può essere preparato con 2 giorni di anticipo e refrigerato. Servire a fette spesse con la salsa.

Andiamo avanti con la terza ricetta di secondi natalizi tutti da assaporare.

Gelatina di ribes con cervo e spezie

Ingredienti

  • 4 bistecche di cervo
  • 1 cipolla rossa affettata sottilmente
  • 600 g cavolo rosso tagliato a fettine sottili
  • 5 cucchiai di aceto balsamico
  • 3 cucchiai di zucchero di canna morbido
  • 1 cucchiaino di spezie miste
  • 2 cucchiai di gelatina di ribes rosso
  • 2 cucchiai di gelatina di more
  • 175 g di more
  • 1 cucchiaio di olio
  • Burro
  • Purè di patate

Preparazione

Sciogliere il burro in una grande casseruola, aggiungere la cipolla e cuocere lentamente per 10 minuti fino a quando non sarà molto morbida.

Aggiungere il cavolo cappuccio, l’aceto, lo zucchero, le spezie miste e metà della gelatina di ribes e di more insieme a 100 ml di acqua, quindi condire. Portare a ebollizione, mescolare, quindi coprire con un coperchio. Cuocere per 40 minuti a fuoco medio-basso.

Nel frattempo, togliete la carne di cervo dal frigo per portarla a temperatura ambiente. Aggiungere le more. Continuare la cottura, scoperto, per 5-10 minuti finché il liquido non sarà evaporato e le more si saranno leggermente scomposte.

Riscaldare una padella finché non è calda. Strofinare le bistecche di cervo con l’olio, quindi condire. Cuocere in padella ben calda per 4-5 minuti per lato, a seconda dello spessore. Nell’ultimo minuto di cottura, aggiungere la gelatina rimasta nella padella e versarla sulle bistecche man mano che si scioglie. Togli le bistecche dalla padella e lasciale riposare. Servire la verza e la selvaggina con purè di patate.

Continuiamo con la quarta ricetta di secondi natalizi tutti da assaggiare.

Prosciutto caramellato al mandarino

Ingredienti

  • 3 kg prosciutto
  • 1 cipolla tagliata a metà
  • 3 mandarini la scorza rimossa con un pelapatate
  • 4 anice stellato
  • 2 l di birra allo zenzero

Per la glassa

  • 3 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di senape integrale
  • Chiodi di garofano

Preparazione

Mettere il prosciutto, la cipolla, la scorza di mandarino e l’anice stellato in una padella larga. Versare su tutti gli ingredienti tranne 100 ml di birra allo zenzero e, se necessario, rabboccare con acqua in modo che il prosciutto sia appena coperto.

Portare a ebollizione, schiumare la superficie per eliminare il grasso, far sobbollire, quindi coprire e cuocere per 3-3 ore e mezzo o fino a quando la carne è tenera.

Tenete da parte il liquore di cottura.  Mettere in una teglia foderata di carta stagnola. Riscaldare il miele, la senape e 100 ml di birra da parte in una padella e far bollire finché non si addensa. Cuocere per 20-25 minuti o fino a quando la glassa si sarà caramellata. Affettate e mangiate caldo o freddo.

E per finire l’ultima ricetta di secondi natalizi tutti da testare.

Filetto di salmone arrosto

Ingredienti

  • 1½ kg di filetto di salmone, con la pelle
  • Senape integrale
  • Miele
  • 1 limone a spicchi, per servire
  • Olio
  • Zenzero
  • Paprica
  • Pepe

Preparazione

Foderare una grande teglia con carta da forno o carta stagnola – questo aiuta a evitare che il pesce si attacchi allo stampo durante la cottura. Spennellate la pelle di salmone con olio e adagiatela, con il lato della pelle rivolto verso il basso, sulla carta.

Mescolare lo zenzero macinato con la paprika, il pepe, la senape, il miele e 1 cucchiaio di olio d’oliva. Distribuiscilo uniformemente sul lato carnoso del pesce.

Arrostire, scoperto, per circa 20 minuti a 200 gradi fino a quando il salmone è cotto – controllare infilando un coltello nel filetto e assicurandosi che il pesce si sfaldi facilmente. Servire direttamente dalla teglia o utilizzare un paio di fette di pesce per sollevare con cura il salmone su un piatto grande. Tagliare in porzioni e servire con spicchi di limone a parte.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here