Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Cucina e Ricette

Pan di Spagna alle mandorle: la ricetta vegana e senza lievito

Raffaella Fenoglio, classe 1966, ligure con radici piemontesi, studia e ama la cucina del Ponente ligure che ha raccolto in Pan e Pumata (Edizioni Zem), volume di ricordi e ricette.

Autrice di Tre Civette sul Comò, il primo foodblog con l’indice glicemico al minimo, da cui è nato il volume Abbasso l’indice glicemico 50+4 ricette per contenere l’IG mangiando bene (Terranuova Edizioni) e Indice GliceAmico (Gribaudo).

Con Ultra edizioni ha pubblicato Un tè con Mr. Darcy.

Coltiva la passione per i romanzi per ragazzi e per l’infanzia, ha pubblicato Gala Cox e i misteri del viaggio nel tempo (Fanucci Editore) e Storia degli strani animali della fattoria dei Monaci Templari e del coraggio della piccola Nicole (e di Claude) (Edizioni Zem).

Oggi, proprio in merito a Abbasso l’indice glicemico, abbiamo chiesto a Raffaella di deliziarci con una ricetta ghiotta.

La ricetta del Pan di Spagna alle mandorle

Si tratta di una ricetta vegana, senza glutine, senza lievito e a IG bassissimo.

Ingredienti

  • Dose per 2 teglie da 16 cm
  • 250 g farina di mandorle
  • 400 g uova
  • 150 g zucchero integrale di cocco
  • 1,5 g di sale
  • Limone bio – un pezzetto di buccia

Utensili

  • Un mixer per frullare
  • Una terrina
  • Una forchetta
  • Le fruste – meglio se elettriche
  • Una teglia
  • La carta forno

Cottura

  • 25 minuti
  • 170 gradi

Preparazione

Nel Pan di Spagna i passaggi e le dosi sono tassativi per un buon risultato.

Prima cosa mettete nel boccale della planetaria, o del mixer, lo zucchero di cocco con il sale e la buccia di limone. Fate frullare velocemente in modo che lo zucchero si polverizzi e si mescoli con il sale e la buccia del limone.

Spegnete il mixer e attendete un attimo prima di aprire il coperchio.

Aggiungete lo zucchero così ottenuto alle uova intere, mi raccomando di pesarle perché il rapporto uova-farina-zucchero è la chiave di un buon Pan di Spagna.

Mescolate il tutto con la frusta o con la planetaria per 10 minuti almeno. Sono tanti e vi verrà voglia di fermarvi prima, ma non fatelo perché impiegando il tempo giusto otterrete un composto spumoso e fantastico. In ultimo aggiungete delicatamente la farina di mandorle.

Versate nella teglia e infornate per 25 minuti a 170 gradi.

Io l’ho cotto in una teglia apribile spalmata di margarina e foderata con una sagoma di carta forno, la margarina funge da colla e tiene la carta forno perfettamente ferma. Così facendo risulterà più facile staccare la torta, che non sarà unta e rimarrà perfetta.

Il Pan di Spagna è alla base di tutta la pasticceria, anche quella domestica. Infatti con una buona base, un sac-à-poche di panna montata vegetale e qualche fragola si ottengono delle vere meraviglie, come le tipiche torte di compleanno. La cosa che mi ha sempre fatto sorridere di questo impasto è il suo nome. In Italia è conosciuto come Pan di Spagna, perché è stato creato a metà del 1700 dal cuoco genovese Gian Battista Cabona in onore della corte di Spagna, mentre nel resto del mondo viene denominato Pâte  Génoise, cioè impasto genovese.

Mostra di più

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Le più belle Immagini di Buongiorno nuove Per oggi Giovedì 06 Giugno 2024

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.