Gli spaghetti all’amatriciana sono un classico piatto della tradizione laziale, anche se, storicamente, è un piatto di provenienza abruzzese. Erroneamente infatti si attribuisce l’Amatriciana alla cucina Romana, dimenticando che furono invece i pastori con i loro spostamenti stagionali della transumanza verso le campagne romane, a far conoscere questa ricetta nella capitale. Per realizzare una ricetta amatriciana originale, servono pochi ma buoni ingredienti e un tempo di esecuzione abbastanza veloce, circa 15 minuti.

Ingredienti per la ricetta amatriciana classica

La ricetta amatriciana classica si fonda su ingredienti tipici e su una preparazione semplice, ma nello stesso tempo meticolosa: la bontà della ricetta ha fatto divenire presto “gli spaghetti all’Amatriciana” uno dei piatti più conosciuti e più realizzati della cucina italiana. L’amatriciana nasce con il condimento in bianco e solo alla fine del 1700, con l’avvento del pomodoro, il piatto è preparato con gli stessi ingredienti e l’aggiunta del pomodoro.

Ricetta Spaghetti alla amatriciana, dosi per 4 persone:

500 g di spaghetti, 150 g di guanciale di Amatrice, un cucchiaio di olio di oliva extravergine, un goccio di vino bianco secco, 6 o 7 pomodori San Marzano o 500 g di pomodori pelati, un pezzetto di peperoncino, 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato, sale.

Ricetta spaghetti alla amatriciana, esecuzione e preparazione

Per cucinare un piatto di spaghetti in linea con la ricetta amatriciana originale, è importante la preparazione e l’utilizzo di una padella in ferro per il condimento, oltre che la scelta di ingredienti di alta qualità e adatti alla ricetta. Per la preparazione è importante iniziare mettendo in padella il guanciale tagliato a pezzetti. La ricetta amatriciana originale prevede solo ed esclusivamente l’utilizzo del guanciale, vale a dire la parte della ganascia del maiale, altrimenti non stiamo parlando di spaghetti all’Amatriciana, ma di una imitazione mal riuscita.

Rosolare a fuoco vivo, aggiungere un pizzico di peperoncino rosso. Togliere dalla padella i pezzetti di guanciale, tenerli da parte possibilmente in caldo, per farli restare più morbidi e saporiti. Unire nella stessa padella i pomodori pelati e proseguite la cottura del sugo per circa 10 minuti, aggiustando di sale ma tenendo in considerazione l’aggiunta successiva del pecorino. Eliminate i pezzetti di peperoncino e unite il guanciale al sugo ed iniziare ad amalgamare: una volta cotti gli spaghetti, scolateli e uniteli direttamente nella padella con il sugo ed il guanciale, saltate la pasta per amalgamarla bene e spolverate con il pecorino. Gli spaghetti alla amatriciana sono pronti per essere divorati in tutta la loro semplice bontà.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here